Coppa Italia: Torino-Lazio 1-3, biancocelesti ai quarti di finale

Keita, Klose e Ledesma (su rigore) stendono i granata: la squadra di Pioli affronterà il Milan nel prossimo turno

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

CESARE ZANOTTO

Partita senza storia all'Olimpico di Torino, dove la Lazio supera 3-1 i granata e si qualifica per i quarti di Coppa Italia. La squadra di Pioli sblocca la partita con Keita, che al 13' infila Padelli di sinistro. Klose raddoppia al 29', poi il Toro prova a riaprire il match con Martinez (49'). Un tentativo che dura pochissimo, visto che Ledesma chiude i conti al 57' su rigore, fischiato per fallo di Padelli (espulso nell'occasione) su Klose.

LA PARTITA
Prosegue l'ottimo momento della Lazio, che sbanca Torino senza troppa fatica e stacca il pass per i quarti di finale di Coppa Italia, dove ad attenderla - il prossimo 27 gennaio - ci sarà il Milan. All'Olimpico va in scena un massiccio turnover di Pioli, che d'altronde deve fare i conti con le fatiche del derby romano e, soprattutto, con l'incombente sfida col Napoli, vero e proprio scontro diretto per la Champions. Così - oltre agli infortunati Mauri e De Vrij - restano a riposo Marchetti, Cana, Basta, Biglia, Candreva, Felipe Anderson e Djordjevic. Una vera rivoluzione che, in realtà, non fa altro che confermare le potenzialità di questa squadra: coperta in ogni reparto, fisicamente in stato di grazia e perennemente ordinata sul terreno di gioco.

La vera novità della serata è il cambiamento di modulo da parte di Pioli, che dà spazio al baby Cataldi e lo schiera sulla trequarti alle spalle dei rispolverati Klose e Keita, seconde linee di lusso. E' proprio il giovane spagnolo a spaccare il match dopo 13 minuti, quando parte in solitaria da metà campo prima di piazzare un doppio passo sotto gli occhi dell'immobile Maksimovic: diagonale di sinistro e Padelli non ci arriva. Il bis, marchiato Klose con la porta vuota, arriva al termine di una precisa triangolazione innescata da Keita e rifinita da Cataldi (29'). 

Nel frattempo il Torino, in evidente debito d'ossigeno, resta sostanzialmente a guardare. Gli unici tentativi arrivano da palla inattiva, ma Glik non può ogni volta vestire i panni del risolutore. Ventura, che parte con la coppia Martinez-Amauri, rivede le scelte all'intervallo ed esclude l'italo-brasiliano per fare spazio al neo acquisto Maxi Lopez. I granata ripartono però con parecchia sufficienza, tanto che Keita - dopo un errore di Darmian - si divora lo 0-3 in contropiede. La possibilità di rientrare in partita arriva comunque, ma dura una manciata di minuti. Martinez sfrutta un assist da destra di El Kaddouri e trafigge Berisha al minuto 49, poi però Padelli stende Klose in area (clamoroso lo scivolone di Glik, che lancia il tedesco verso la porta) e manda di fatto in archivio la sfida (57'): il portiere viene espulso per fallo su chiara occasione da gol, mentre Ledesma non sbaglia dagli 11 metri. La creatura di Pioli, imbattuta dal 22 novembre (0-3 con la Juve), fa un altro passo verso la completa maturazione.

LE PAGELLE

Keita 7 - Sblocca la gara con un super gol, poi è intelligente nell'innescare la rete di Klose. Meno "cattivo" nella ripresa ma, considerata la polvere che aveva addosso, Pioli può ritenersi più che soddisfatto.

Cavanda 5,5 - Confusionario, impreciso, poco concentrato. Perde parecchi palloni e aiuta poco in fase di spinta.

Amauri 4,5 - Zero conclusioni in porta, gioca pochissimi palloni. Si nota più che altro per il fallo che gli costa l'ammonizione, Ventura lo toglie dopo 45 minuti.

Glik 4,5 - Perde Klose sul primo gol e ha sulla coscienza l'espulsione di Padelli, visto che scivola goffamente spalancando la porta all'attaccante tedesco.

IL TABELLINO

TORINO-LAZIO 1-3
Torino (3-5-2): Padelli 5; Maksimovic 5, Glik 4,5, Moretti 5,5; Darmian 5, Gazzi 5,5, Jansson 5,5 (16' st Farnerud 5,5), El Kaddouri 6, Molinaro 6 (12' st Castellazzi 6); Martinez 6,5, Amauri 4,5 (1' st Maxi Lopez 6).
A disp.: Gaston Silva, Masiello, Peres, Basha, Vives, Benassi. All.: Ventura 5,5
Lazio (4-3-1-2): Berisha 6; Konko 6 (23' st Basta 6), Novaretti 6, Radu 6, Cavanda5,5; Onazi 6, Ledesma 6,5, Parolo 6,5 (44' st Tounkara sv); Cataldi 6,5 (28' st Pereirinha 6); Klose 7, Keita 7.
A disp.: Marchetti, Strakosha, Cana, Prce, Biglia, Candreva, Oikonomidis, F. Anderson, Djordjevic. All.: Pioli 7
Arbitro: Russo
Marcatori: 13' Keita (L), 29' Klose (L), 4' st Martinez (T), 12' st rig. Ledesma (L)
Ammoniti:
Amauri, Gazzi, Martinez (T); Cavanda (L)
Espulsi:
11' st Padelli (T) per fallo su chiara occasione da gol

TAGS:
Calcio
Coppa italia
Torino
Lazio

I VOSTRI COMMENTI

benjy88 - 15/01/15

FRANCOBARESI LA COPPA UEFA POSSIAMO RAGGIUNGERLA ANCHE COL CAMPIONATO.. ALMENO QUELLO.. E SENNO' CI DESSIMO AL GOLF!!BASTA VEDERE QUANTA GENTE VA ALLO STADIO IN QUESTA MANIFESTAZIONE CHE SERVE SOLO PER LANCIARE GIOVANI,FARE TURNOVER E PROVARE NUOVI MODULI..

segnala un abuso

elikina71 - 15/01/15

Ieri sera l'arbitro era il dodicesimo in campo con i laziali......noi purtroppo abbiamo alcuni giocatori inguardabili....Molinaro (ma nn è colpa sua è gobbo nel dna)...Amauri (un cotechino in campo).....El kadduri che nn si regge manco in piedi.....
Comunque l'Urbano i cori se li è presi pure ieri sera, magari in tv nn si sono sentiti ma chi era allo stadio li ha sentiti eccome!!

segnala un abuso

Deja vu - 15/01/15

Il Torino aveva finito tutta la benzina col Milan.

segnala un abuso

francobaresiunicocapitano - 15/01/15

X Benjy88:A noi veri milanisti interessano tutte le partite, a maggior ragione quando sono obiettivi stagionali e sono possibilità di accesso all'Europa (Europa League). Non possiamo fare gli schizzinosi oggi e neanche domani. Dobbiamo diventare continui. se giochiamo come a Roma o nel Derby (senza errori individuali) ci si può pensare. Se riusciamo a tornare in Champions da protagonisti e non comparse (ci vorrà un po' ma le ruote girano e chi oggi ride domani piangerà) allora potremo riparlarne

segnala un abuso

Deccan - 15/01/15

danberg in realtà è il Milan che è talmente scarso da far sembrare il Torino una grande squadra, in realtà il Torino è una squadra mediocre che ha come miglior marcatore Glik che di ruolo fa il centrale di difesa!!!!

segnala un abuso

regginopuro - 15/01/15

non capisco come mai nessuno parla degli errori di ieri sera dell'SIGNOR ARBITRO ...............sul colpo di testa di glik fallo netto di mano di konko RIGORE NETTO!!!!!!!!!!!!!!!!! era sullo 0-0 il rigore invece della lazio ed espulsione di padelli mi ha fatto spegnere la tv ......ma come si fa .....e pensare che aveva fischiato rimessa dal FONDO ............klose aveva gia' tirato ....solo che la squadra di LOTITO RACCOMANDATA ha richiesto il penalty e dopo un minuto eccolo li' ......VERGOGNA

segnala un abuso

danberg - 15/01/15

Io non le capisco queste squadrette che danno il meglio di loro sempre e solo contro il Milan e poi nelle tre o quattro partite successive si calano sempre i pantaloni davanti ad ogni avversario...bah.

segnala un abuso

benjy88 - 14/01/15

A NOI DEL MILAN NON INTERESSA QUESTA PARTITA INUTILE CONTRO LA LAZIO.. SPERO CHE INZAGHI METTA LE RISERVE.. FONDAMENTALE INVECE SARA' LAZIO MILAN DI CAMPIONATO TRA DUE SETTIMANE.. QUELLA SARA' UNA PARTITA VERA!!PARTITA DELLA QUALE HO PAURA... PERO'.. SPERO LA LAZIO BATTA IL NAPOLI.. E SE NOI DOVESSIMO BATTERE ATALANTA E LAZIO(DIFFICILE ENTRAMBE)POSSIAMO FORSE ARRIVARE IN COPPA UEFA.. VEDIAMO...

segnala un abuso

hasta1959 - 14/01/15

La lazio ha meritato di vincere, ma il rigore e l'espulsione hanno falsato la partita..il torino aveva iniziato benissimo il secondo tempo

segnala un abuso