INTER-JUVENTUS

Supercoppa, dubbi sul contatto Chiellini-Barella. Furia Inzaghi, ma Cesari: "Punzione per la Juve"

Doveri fa subito cenno di aver visto tutto e di non considerare falloso l'intervento del capitano della Juventus. Mazzoleni al Var non richiama all'on field review il direttore di gara e secondo l'ex arbitro fa bene

  • A
  • A
  • A

Contatto in area Juve tra Chiellini e Barella nel primo tempo della finale di Supercoppa italiana. Il centrocampista dell'Inter anticipa il difensore che non frena la sua corsa e genera un contatto che fa crollare a terra il n°23 interista, che chiede il penalty. Doveri fa subito cenno di aver visto tutto e lascia correre nonostante le proteste del centrocampista sardo e poi dei calciatori nerazzurri. Il Var analizza il contatto e conferma la decisione del direttore di gara senza richiamarlo all'on field review: non è rigore. Una decisione che fa infuriare la panchina dell’Inter, protesta parecchio anche Simone Inzaghi, che viene ‘calmato’ dal quarto uomo.

Dopo la partita, nello studio di Mediaset, l'ex arbitro Graziano Cesari ha analizzato così quanto successo in campo: "Barella cade e Doveri non è in posizione privilegiata per valutare, ma il check con Mazzoleni dura pochissimo, solo 6 secondi. Guardando bene tutte le immagini, si vede la scarpetta di Barella che calpesta quella di Chiellini e successivamente c’è il contatto tra il ginocchio del difensore e la gamba del centrocampista nerazzurro. Se Doveri avesse visto il primo contatto sarebbe stata punizione per la Juve”.

"Voto 6,5, pochi falli fischiati, poche ammonizioni e ottima gestione della gara nonostante i giocatori non l'abbiano aiutato" ha aggiunto l'ex fischietto commentando la prestazione di Doveri. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti