VERSO FIORENTINA-BASILEA

Fiorentina, Italiano: "Contro il Basilea sfruttiamo il fattore Franchi, in Svizzera sarà dura"

Il tecnico viola alla vigilia della semifinale di andata di Conference: "Spero in un direzione arbitrale all'altezza"

  • A
  • A
  • A

L'obiettivo è a un passo. O meglio, a due passi di distanza. Tra la Fiorentina e la finale di Conference League c'è di mezzo la doppia sfida con il Basilea, un confronto che si snoda tra il primo tempo del Franchi e il secondo in Svizzera. Questo il punto di partenza delle analisi di Vincenzo Italiano in merito alla partita di domani sera: "E' una semifinale, una confronto che si gioca in 180 minuti: dovremo giocare in modo intelligente, difendere in maniera attenta e sfruttare le occasioni che si presenteranno, usando anche il fattore Franchi per mettere in difficoltà il Basilea".

Per l'allenatore della Fiorentina quanto fatto sinora in Europa dai suoi ragazzi ha un valore enorme: "Abbiamo fatto un percorso straordinario in Conference, iniziato con un playoff difficile. L'avversario di domani ha qualità, doti importanti, soprattutto caratteriali, e lo dimostra il modo in cui è riuscito due volte a ribaltare risultati. Sono convinto che ci metteranno in difficoltà e noi dovremo essere bravi a creargliene a nostra volta, sfruttando anche il vantaggio di giocare in casa perché poi il ritorno in Svizzera sarà duro".

Detto questo, Italiano non ha nascosto l'auspicio che dal punto di vista arbitrale fili tutto liscio perché "quello che è successo a noi quest'anno in termini di decisioni arbitrali è incredibile, davvero. Ce ne sono capitate di tutti i colori in Conference League - ha tuonato il tecnico viola - determinate decisioni non ci hanno lasciati contenti. Però, più si arriva a ridosso del traguardo e più cresce la qualità della direzione arbitrale. Mi auguro che, come noi e il Basilea siamo consci dell'importanza della gara, anche l'arbitro e la sua squadra lo saranno". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti