QUI MILAN

Milan, Calabria: "Dura ma non è finita, chi non ci crede può stare a casa". Pioli lo bacchetta

Il capitano rossonero dopo la sconfitta di Parigi: "Una squadra come la nostra non può perdere 3-0"

  • A
  • A
  • A

“C’è rammarico per le prime due partite, dove potevamo fare più punti. Oggi hanno dimostrato di essere più forti di noi. Noi non stiamo finalizzando le occasioni, loro hanno un fenomeno che al primo tiro fa gol. Un giocatore come Mbappé fa la differenza. È dura, ma non è assolutamente finita, quindi ce la giocheremo. Chi non ci crede può stare a casa". Grande delusione in casa Milan per la sconfitta di Parigi e l'ultimo posto nel girone ma capitan Davide Calabria non molla e attacca ai microfoni di Prime. "Il risultato fa arrabbiare perché sinceramente una squadra come la nostra non può perdere 3-0".  Ai microfoni di Infinity mister Pioli 'bacchetta' Calabria: "Ha sbagliato. Non c'è nessuno che lavora a Milanello con poca attenzione o poca disponibilità. Ma nel post-partita capita di dire certe cose...".

Vedi anche Champions League: il Psg travolge il Milan, è 3-0 al Parco dei Principi Champions League Champions League: il Psg travolge il Milan, è 3-0 al Parco dei Principi
"Potevamo fare meglio anche con la palla e siamo stati anche tanto sbilanciati, accettando l'uno contro uno contro questi giocatori. A caldo è difficile analizzare bene. Un po' troppe ammonizioni all'inizio", ha detto ancora Calabria. "Dobbiamo capire la situazione, ultimamente abbiamo subito troppi gol contro le grandi e facciamo poche reti. Dobbiamo essere più intensi, più attenti in fase difensiva, più disposti a fare una corsa in più. Loro sono forti, in avanti hanno un fenomeno vero ma il risultato fa arrabbiare".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti