L'IPOTESI

Champions, l'Uefa ora valuta una finale a porte aperte

Il 17 giugno il Comitato Esecutivo dovrebbe sciogliere tutti i nodi su format, sedi e date

  • A
  • A
  • A

Definita la ripresa dei principali campionati europei, l'Uefa a breve sposterà la sua attenzione sulle coppe. Il 17 giugno è in programma una riunione decisiva in cui il Comitato Esecutivo dovrebbe sciogliere tutti i nodi su format, date e sedi delle competizioni, in particolare per quanto riguarda la Champions League. Negli ultimi giorni la Bild ha parlato di una Final Eight con un'eventuale finale a Lisbona, ma la scelta definitiva verrà dettata dalle condizioni sanitarie del Paese ospitante. Soprattutto perché l'Uefa starebbe valutando la possibilità di giocare la gara clou del torneo a porte aperte. Ipotesi che terrebbe ancora aperte le piste che portano a Istanbul, dove era originariamente in programma la finale 2020, e Madrid

Vedi anche Final 4 o Final 8 a Lisbona? La Champions a casa di CR7 resta ancora un'ipotesi Calcio Final 4 o Final 8 a Lisbona? La Champions a casa di CR7 resta ancora un'ipotesi Al momento, stando a Sky, si tratterebbe ancora di un piano embrionale, da studiare con grande attenzione nei minimi dettagli. Ma l'impressione è che i vertici dell'Uefa starebbero prendendo in seria considerazione l'idea di aprire lo stadio ai tifosi per l'ultimo atto della Champions. Un'apertura parziale, ovviamente. Con l'impianto sportivo adeguatamente attrezzato per ospitare l'evento in sicurezza e con le dovute precauzioni legate al distanziamento personale. 

Vedi anche Final 4 o Final 8 a Lisbona? La Champions a casa di CR7 resta ancora un'ipotesi Calcio Final 4 o Final 8 a Lisbona? La Champions a casa di CR7 resta ancora un'ipotesi

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments