Champions League, UEFA e ECA preparano la rivoluzione

Secondo il Wall Street Journal, martedì ci sarà l'incontro: partite in prima serata nel weekend?

Champions League, UEFA e ECA preparano la rivoluzione

Da mesi ormai la UEFA e i più grandi club europei stanno discutendo di una possibile rivoluzione del format della Champions League a partire dal 20201 e domani (19 marzo) potrebbe essere il giorno decisivo. Secondo il Wall Street Journal, infatti, martedì si terrà una 'riunione discreta' tra l'ECA, che rappresenta i club più potenti del calcio europeo, e l'organismo che organizza la competizione.

Sul tavolo, al di là del progetto SuperLega che anche di recente è stato escluso dal Ceferin e Andrea Agnelli, dovrebbero esserci possibili novità per quanto riguarda la Champions: da tempo si parla di possibili modifiche che riguarderebbero un sistema di promozioni e retrocessioni (allo stesso modo della UEFA Nations League) con cui lo status dei singoli club cambierebbe all'interno della competizione, che per le altre squadre diverrebbe quasi inaccessibile.
Un altro cambiamento importante potrebbe riguardare lo spostamento di alcune gare da metà settimana al weekend (in prima serata). Ciò evidentemente comporterebbe la modifica di tutti i campionati nazionali continentali, che potrebbero dover diminuire il numero delle di squadre per far quadrare i calendari.

Sempre secondo il quotidiano britannico, però, questa sarebbe una soluzione non particolarmente gradita dalla UEFA, soprattutto a breve termine: "Ogni cambiamento è lontano dall'essere sicuro ed è improbabile che qualsiasi cosa possa avvenire prima del 2024".

TAGS:
Calcio
Champions league
Uefa
Eca
Wall street journal
Incontro segreto
Rivoluzione

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X