Champions, Lione ancora in vita

La squadra di Genesio espugna 1-0 il Maksimir e tiene accese le speranze di passaggio del turno, che si deciderà nello scontro diretto col Siviglia

  • A
  • A
  • A

Il Lione non muore mai, e in un certo senso deve dire grazie alla Juventus. Nella quinta giornata di Champions la squadra di Genesio trova tre punti fondamentali e rimane in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale: al Maksimir basta l'1-0 firmato Lacazette per avere ragione della Dinamo Zagabria (fanalino di coda del gruppo H e unica squadra a zero punti assieme al Bruges). Tra due settimane al Parc OL la sfida decisiva col Siviglia.

E sarà proprio contro la formazione di Sampaoli (qualificata agli ottavi fino a cinque minuti dalla fine nel match contro la Juventus) che il Lione si giocherà il tutto per tutto: la prima giornata finì 1-0 per gli andalusi, ora Gonalons e compagni dovranno vincere con almeno due reti di scarto per beffare i rojiblancos e raggiungere la Juventus agli ottavi. Contro la squadra di Petev il Lione domina per tutto il primo tempo, ma Livakovic prima e la traversa poi fermano gli ospiti. Nella ripresa dentro Tolisso e Fekir, e l'OL la sblocca: al 72' Ferri serve il taglio in profondità di Rafael, che entra in area e aspetta il momento giusto per servire Lacazette sul secondo palo. La difesa della Dinamo Zagabria si perde completamente il numero 10 del Lione, che da due passi non può sbagliare (prima rete in questa Champions per lui). Sono 7 ora i punti in classifica per l'OL, che ora avrà quindici giorni di tempo per preparare il match della vita. Non sarà facile, visto che di fronte si troverà un Siviglia imbufalito dopo il successo della Juventus al Sanchez-Pizjuan.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments