Iran, cinque donne si travestono da uomini per entrare allo stadio di Teheran 

Tifose del Persepolis intrufolate allo stadio Azadi per festeggiare la loro squadra del cuore, campione della Gulf Persian League

  • A
  • A
  • A

Gesto coraggioso e di protesta, ma anche atto d'amore per la propria squadra del cuore. E' quello realizzato da cinque donne iraniane, tifosissime del Persepolis che, indossate finte barbe e parrucche, si sono camuffate tra gli uomini e sono entrate allo stadio Azadi di Teheran, la capitale del Paese, per guardare dal vivo la loro squadra del cuore. La partita era di quelle decisive ed il Persepolis, vincendo, si è laureato campione della Gulf Persian League. Perchè tutto questo? Semplice, perchè, con la rivoluzione islamica del 1979, venne introdotta una legge che vieta la presenza delle donne allo stadio per le partite di calcio, per evitare di creare un'atmosfera "volgare". Sono anni che le donne in Iran lottano contro le discriminazioni sessiste e, soltanto tre settimane fa, ben 35 di loro sono state arrestate per essere entrate sempre nello stesso stadio Azadi, per guardare il Persepolis. Questa volta, invece, la strategia ha funzionato e sia il video che le foto dell'impresa, postate su Instagram, sono diventate subito virali. Tra i tanti commenti di solidarietà, quello di un anonimo riassume in modo semplice, ma efficace, la speranza di tante donne iraniane: "Ci auguriamo che un giorno le donne possano entrare allo stadio con la loro autentica identità".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments