Santi Cazorla, calvario finito: torna in campo 636 giorni dopo l'infortunio

Undici operazioni al piede destro, diverse ricadute e un'infezione non lo hanno fermato

  • A
  • A
  • A

Il calvario di Santi Cazorla è finito. Il fantasista spagnolo, reduce da un brutto infortunio al tendine del piede destro che lo ha tenuto fuori dal campo 21 mesi - 636 giorni per la precisione -, è tornato in campo con la maglia del Villarreal in amichevole contro l'Hercules. Undici operazioni e un'infezione dopo, lo spagnolo ha ritrovato il sorriso godendosi l'ovazione dei tifosi del "sottomarino giallo" presenti al Mini Estadi della Ciudad Deportiva.

Dopo l'infortunio subito in Arsenal-Ludogorets il 19 ottobre 2016, Cazorla non è mai riuscito a rientrare in campo coi Gunners. Undici operazioni, l'infezione all'osso del piede, un innesto cutaneo e molti altri problemi medici hanno fatto spesso temere al peggio, ma la forza di volontà dello spagnolo è stata più forte e contro l'Hercules è tornato ad indossare le scarpe da calcio. Al Villarreal, là dove tutto è partito prima di diventare campione d'Europa con la Spagna e dove ora è convinto di potersi rilanciare per l'ultima parte di una carriera sfortunata. Il primo passo è stato fatto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments