Real Madrid, Zidane: "Le decisioni le prendo io, se no lascio"

Il tecnico merengue parla chiaro in conferenza: "Bale? Ci saranno cambiamenti"

  • A
  • A
  • A

Il Real Madrid si appresta ad affrontare l'ultima gara della sua disastrata stagione e prima della sfida al Betis Siviglia ha parlato il tecnico, Zinedine Zidane, che in conferenza si è concentrato soprattutto sui programmi per la prossima stagione e ha anche aperto ad un clamoroso addio: "Se non posso fare quello che voglio nella mia squadra, me ne vado".

"Il messaggio è chiaro, è l'ultima partita e vogliamo salutare i tifosi con una buona partita e una vittoria - ha dichiarato l'allenatore francese - È stato un anno complicato e stiamo guardando avanti alla prossima stagione, dimostrando ai tifosi che torneremo con entusiasmo per renderli nuovamente orgogliosi della squadra".

Poi il discorso si sposta sul rinnovamento della squadra in vista dell'anno prossimo: "Le decisioni spettano a me. Questo è chiaro come l'acqua, io sono l'allenatore e farò sempre ciò che voglio, altrimenti andrò via. Per gli acquisti e questo genere di cose abbiamo persone che lavorano, ma lavoriamo anche insieme".

La questione portieri? Quando inizierà la stagione, prenderò la mia scelta comunicando chi sarà il primo e chi il secondo. A decidere gli undici, chi va in panchina e chi rimane fuori sono solo io. Mio figlio Luca? Ha mostrato qua a Madrid le sue qualità. Non ho chiesto che sia lui ad essere il secondo, è una cosa che deciderò quando avremo ben definita la nostra rosa. Lui è un giocatore come tutti gli altri”.

Infine sul futuro di Gareth Bale, dice: "Ci saranno dei cambiamenti, ma non so cosa succedera'".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments