C. Ronaldo: 5 turni di squalifica

Un turno per l'espulsione, quattro per la spinta al direttore di gara

  • A
  • A
  • A

Arriva, puntuale, la maxi-squalifica per Cristiano Ronaldo, espulso nell'andata di Supercoppa di Spagna contro il Barcellona per un doppio giallo. Cinque turni di stop: uno per il rosso, che gli impedirà di giocare il ritorno di mercoledì, quattro per la spinta all'arbitro arrivata dopo la sanzione (prima il giallo per essersi tolto la maglia, poi per una inesistente simulazione). Il portoghese salterà così le prime quattro giornate della Liga.

Partiamo da una certezza: il giallo a Ronaldo per simulazione non ci stava. Perché il portoghese, in vantaggio su Umtiti, ha provato a controllare il pallone. Poi si è sbilanciato, è stato anche sfiorato dal difensore francese, prima di andare a terra. Poteva non essere concesso il rigore, di sicuro non era simulazione. Dopo il giallo, Ronaldo ha appoggiato la mano sulla schiena dell'arbitro, spingendolo leggermente. Il portoghese era stato ammonito la prima volta poco prima, per essersi tolto la maglia dopo il gol del provvisorio 2-1. Un gol festeggiato "ostendendo" la sua numero 7 verso il pubblico del Camp Nou. Uno sberleffo a Messi, che aveva fatto lo stesso al Bernabeu.

Il referto del direttore di gara, il 31enne De Burgos Bengoetxea, non lasciava spazio a interpretazioni: "Dopo aver mostrato il cartellino rosso, il giocatore mi ha spinto lievemente in segno di protesta". Secondo l'articolo 96 del regolamento un contatto con l'arbitro costa dalle 4 alle 12 giornate. Ronaldo è stato punito con la stessa sanzione che toccò a Livaja, l'anno scorso col Las Palmas, reo di aver spinto l'arbitro dopo essere stato espulso.

Il Real Madrid ha ora dieci giorni di tempo per presentare ricorso. Questo il comunicato del Giudice sportivo spagnolo:

"Squalifica di UNA partita per doppia ammonizione: la prima per essersi tolto la maglietta, la seconda per aver simulato di aver subito un fallo. Multa accessoria di 350 € al club e 800 € al giocatore.

Squalifica di QUATTRO partite per aver infranto l'articolo 96 del Codice Disciplinare, con multa di 1.400 € al club e 3.005 € al giocatore"
MA IL REAL È FURIOSO: MAI VISTO NIENTE DEL GENERE
La vittoria per 3-1 al Camp Nou, che mette il Real in condizioni mercoledì di sollevare la Supercoppa, non ha però placato l'indignazione in casa merengue. Le decisioni del direttore di gara, che prima di espellere Ronaldo aveva concesso un rigore al Barcellona per un presunto contatto tra Navas e Suarez, sono finite nel mirino. Marca ha raccolto una frase di un esponente del Real Madrid: "Queste cose si ripetono ogni volta che giochiamo, ma quello che è successo stasera non ha paragoni, supera tutti i precedenti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments