PREMIER LEAGUE

Premier League: poker City a Liverpool, la fuga è servita

La squadra di Guardiola vola con Gundogan (doppietta), Sterling e Foden: 4-1 ad Anfiel

  • A
  • A
  • A

Il Manchester City batte con un netto 4-1 il Liverpool nella 23a di Premier League e allunga in testa portandosi a +5 sul Manchester United. Gundogan sbaglia un rigore al 37’ ma poi realizza una doppietta al 49’ e al 73’, intervallata dall’illusorio pari di Salah su rigore al 63’. Sterling e Foden infine chiudono i conti al 76’ e all’83’.

Getty Images

Al triplice fischio, la sensazione è quella del passaggio di consegne definitivamente compiuto: il City conquista una splendida vittoria, maturata nella ripresa, vola a +5 sul Manchester United secondo in classifica. Potenzialmente, tra l'altro, può ancora allungare, avendo giocato una partita in meno rispetto ai cugini. Ad Anfield, contro il Liverpool, quella fra Jürgen Klopp e Pep Guardiola è una partita a scacchi solo nel primo tempo. Il gioco verticale proposto dai calciatori allenati dal tecnico tedesco e quello orizzontale del collega catalano si annullano fino al 37’, quando è il City ad avere la prima, grande occasione per passare in vantaggio: Fabinho sgambetta Sterling in area e il rigore è ineccepibile, ma Gundogan fa un favore ad Alisson calciando alle stelle. Il tedesco, però, si rifà al 49’: a ispirare è ancora Sterling, con una bella serpentina in area e il successivo passaggio per Foden, quest’ultimo tira addosso al portiere dei Reds ma proprio Gundogan è lestissimo a ribadire in rete. La rete scuote il Liverpool, che alza il ritmo e trova il pareggio al 63’: Salah si guadagna con mestiere un calcio di rigore per una trattenuta di Ruben Dias e non sbaglia dagli undici metri.

Sembra il preludio a un finale scoppiettante, ma improvvisamente il Liverpool si spegne: al 71’ Stones segna sugli sviluppi di un’azione da palla ferma ma si vede (correttamente) annullare il gol per fuorigioco, cinque minuti dopo Alisson sbaglia due rinvii nel giro di pochi secondi e regala nel secondo caso il pallone a Foden, bravo a crossare in area e trovare ancora la zampata vincente di Gundogan, che realizza così un’importante doppietta. La serata nera del portiere ex Roma è completa al minuto 76: altro rinvio sbagliato, Bernardo Silva ne approfitta e lancia morbidamente verso Sterling, che insacca di testa da due passi. Il Liverpool è allo sbando e all’83’ Foden ne approfitta per chiudere i conti al termine dell'ennesima azione avvolgente: il Manchester City controlla fino al fischio finale dell'arbitro Oliver e conquista così la decima vittoria consecutiva in Premier League, la quattordicesima considerando anche Coppa di Lega ed Fa Cup. Al momento, insomma, non c'è avversario che tenga, almeno entro i confini dell'Inghilterra.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments