INGHILTERRA

Premier League, Chelsea e United agganciano il Liverpool

Successi esterni per i Blues, 3-0 al Tottenham, e i Red Devils, 2-1 al West Ham con rigore parato al 95’. Leicester ko

  • A
  • A
  • A

Si forma un terzetto in testa alla Premier League dopo la quinta giornata. Agganciano il Liverpool a quota 13 il Chelsea, che batte il Tottenham 3-0 con Thiago Silva, l’autorete di Dier e Rüdiger, e il Manchester United, vittorioso 2-1 sul campo del West Ham grazie ai gol di Cristiano Ronaldo nel primo tempo e Lingard all’89’, prima del rigore parato da De Gea al 95’. Rallenta il passo invece il Leicester, sconfitto 2-1 sul campo del Brighton.

 cristiano ronaldo
Getty Images

WEST HAM-MANCHESTER UNITED 1-2
Vittoria con brividi ed emozioni finali per il Manchester United, che si impone 2-1 sul campo del West Ham e aggancia il Liverpool in testa alla Premier League, a quota 13. Gli Hammers partono meglio e spaventano De Gea con un paio di tiri di Bowen, respinti prima da Varane e poi con i piedi dal portiere. La reazione degli uomini di Solskjaer arriva dalla sventola al volo di Bruno Fernandes, che Fabianski allunga sul palo con la punta delle dita. Alla mezz’ora il West Ham sblocca il punteggio con il tiro da fuori di Benrahma sporcato da Varane, per un vantaggio inatteso ma tutto sommato meritato. I Red Devils reagiscono e trovano il pari dopo appena 5 minuti con Cristiano Ronaldo, bravo a inserirsi sul cross di Bruno Fernandes e a ribadire in rete la respinta corta di Fabianski. All’intervallo si va quindi sull’1-1. Nella ripresa lo United attacca con decisione e sfiora il nuovo vantaggio con Ronaldo, che poi reclama a gran voce un rigore su un contatto con Cournal giudicato regolare. La partita si risolve nel finale, quando il nuovo entrato Lingaard sigla il gol dell’ex con una splendida azione personale all’interno dell’area di rigore avversaria. Al 95’ la grande chance del pareggio per il West Ham: Shaw devia un cross con il braccio, Atkinson concede il rigore dopo il consulto al Var. Moyes sceglie allora di far entrare Noble per incaricarlo della battuta, ma De Gea intuisce l’angolo del tiro e respinge, salvando la vittoria dello United. Con questo 2-1, i Red Devils sono dunque in testa alla classifica insieme al Liverpool, mentre il West Ham resta a otto.

BRIGHTON-LEICESTER 2-1
Scalpo importante per il Brighton, che sconfigge 2-1 il Leicester controllando la partita per la prima ora. Stanche dopo le fatiche europee contro il Napoli, le Foxes si fanno schiacciare per tutto il primo tempo. Maupay accende il primo campanello d’allarme con un tiro deviato dalla difesa, March impegna Schmeichel con una conclusione insidiosa. Il gol del Brighton è nell’aria e arriva puntuale al 35’, quando Maupay trasforma il rigore concesso per fallo di mano di Vestergaard. Il primo tempo si conclude quindi 1-0, con gli uomini di Rodgers incapaci di costruire azioni degne di nota. L’intervallo non cambia l’inerzia della partita e il Brighton sigla il raddoppio dopo appena 5’, con l’incornata di Wellbeck sulla punizione di Trossard. La seconda sberla sveglia il Leicester, che all’improvviso entra in partita. Al 61’ Vardy capitalizza il cross di Tielemans e accorcia le distanze con il suo terzo gol in Premier. L’urlo di gioia per il pareggio rimane strozzato in gola per due volte, quando le reti di Lookman e Ndidi vengono annullate per fuorigioco con l’ausilio del Var. Gli ospiti spingono per evitare la sconfitta, ma il 2-1 resiste fino alla fine. Il Brighton delle sorprese sale quindi a 12 punti, ad appena una lunghezza dal primo posto, mentre il Leicester resta a sei. 

TOTTENHAM-CHELSEA 0-3
Il Chelsea si aggiudica il derby londinese contro il Tottenham con un convincente 3-0 al New White Hart Lane. Primo tempo spumeggiante nell’approccio tattico delle due squadre, non nelle occasioni. I Blues ci provano un tiro di Christensen, su assistenza di Lukaku, fuori di poco; gli Spurs rispondono con un contropiede di Son su cui è tempestiva l’uscita di Kepa. All’uscita degli spogliatoi il Chelsea è un’altra squadra: Lloris salva su Marcos Alonso, poi lo stesso ex Fiorentina batte il corner su cui Thiago Silva svetta sopra di tutti e infila all’angolino il gol del vantaggio. Poco dopo di nuovo Marcos Alonso avrebbe il pallone dell’immediato raddoppio, ma il suo tiro da centro area viene salvato da Dier sulla linea. L’esultanza per il 2-0 è rimandata di pochi minuti, quando il nuovo entrato Kanté spara dalla distanza una botta deviata di ginocchio da uno sfortunato Dier, che manda fuori tempo il proprio portiere e suo malgrado raddoppia il distacco. Nel recupero Rüdiger affossa del tutto gli Spurs, indirizzando all’angolino basso su suggerimento di Werner il pallone del 3-0 finale. La squadra di Tuchel aggancia Liverpool e Manchester United nel treno delle squadre in testa a tredici punti, il Tottenham non muove la classifica e staziona ancora a nove. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments