INGHILTERRA

Premier League: Liverpool brutto ma efficace, Wijnaldum timbra la settima vittoria su 7 partite

Reds in enorme difficoltà sul campo dello Sheffield United, decide l'olandese su erroraccio del portiere avversario

  • A
  • A
  • A

Una delle peggiori versioni stagionali del Liverpool raccoglie un successo importantissimo sul campo dello Sheffield United, arrivando a 7 vittorie in 7 partite giocate in Premier League. Con il tridente dei Reds che delude (si vede solo una volta Sadio Mané con un palo al 44') è Georginio Wijnaldum a regalare l'1-0 e i tre punti a Klopp, con una conclusione dalla distanza al 70' su cui è fatale l'errore del portiere avversario Henderson.

Se vinci le prime sette partite del tuo campionato e ci riesci anche in una giornata in cui non riesci proprio a brillare, significa che puoi davvero pensare di andare lontano. E così un Liverpool scolorito come la sua terza maglia beffa uno splendido Sheffield United nel suo stadio e avvisa tutti: fermarlo, in Premier League, quest'anno sarà un'impresa per tutti. Gli ospiti fanno girare palla già dai primi minuti, ma il tridente delle meraviglie Mané-Firmino-Salah appare sin da subito spuntato. E addirittura la prima occasione nitida si fa attendere venti minuti ed è targata Sheffield: su contropiede Fleck trova Robinson, il suo destro a incrocio finisce fuori di un nonnulla. Il Liverpool è in enorme difficoltà: lo si intuisce prima della mezz'ora, quando Salah non trova spazio al limite dell'area e il giropalla dei Reds torna addirittura fino al portiere Adrian. A qualche istante dall'intervallo Mané è anche sfortunato e centra il palo.

Anche nella ripresa il tema della partita non cambia, e anzi lo Shieffield inizia timidamente ad avanzare il raggio delle proprie azioni, mentre la gente di Bramall Lane canta felice. Il Liverpool deve anche ringraziare Robertson e Van Dijk, che in pochi secondi murano la porta di Adrian sui tentativi a botta sicura di Fleck e Lundstram. Sembra un pomeriggio stregato, e invece improvvisamente il Liverpool passa: al 70' Origi mette un pallone in mezzo, la difesa di casa respinge ancora, ma sul tiro tutt'altro che perfetto di Wijnaldum da fuori area Henderson si fa passare il pallone tra le braccia e tra le gambe regalando il vantaggio agli ospiti. I Blades provano coraggiosamente ma confusamente a riportarsi in avanti e per poco Salah non li beffa: per l'egiziano è però una giornataccia e il suo contropiede uno contro uno con Henderson finisce sparacchiando il pallone addosso al portiere avversario. Ci sarebbe anche l'occasione dell'1-1, ma il 34enne Clarke, esordiente in Premier, spara altissimo sopra la traversa: sarebbe stata la favola del weekend, ma evidentemente questo Liverpool alle favole (altrui) non crede.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments