INGHILTERRA

Premier League: al Chelsea il derby col West Ham, Liverpool beffato nel recupero

I Blues vincono 1-0 lo spareggio Champions: decide Werner al 43'. Salah non basta ai Reds, fermati sull'1-1 al 95’ dal Newcastle

  • A
  • A
  • A

Va al Chelsea lo spareggio Champions con il West Ham nella trentatreesima giornata di Premier League: i Blues vincono 1-0 il derby con gli Hammers grazie al gol al 43' di Werner, che raccoglie il cross di Chilwell e batte Fabianski. Con questo successo, Tuchel sale al quarto posto in solitaria con 58 punti e allunga anche sul Liverpool, fermato sull'1-1 nel finale dal Newcastle: Salah non basta, i Magpies pareggiano al 95’ con Willock.

LIVERPOOL-NEWCASTLE 1-1
Niente aggancio in zona Champions League per il Liverpool, che spreca la possibilità di vedere ancora più vicino (se non addirittura agganciare) il quarto posto, sfruttando anche lo scontro diretto tra West Ham e Chelsea. L’1-1 beffardo subìto in pieno recupero contro il Newcastle determina il secondo pareggio consecutivo in Premier dopo quello di Leeds (anche quello arrivato nel finale con la rimonta degli avversari). Neanche praticamente il tempo di partire che i Reds si portano subito in vantaggio: ottimo servizio in area per Mané da parte di Firmino, sponda aerea per Salah che stoppa benissimo e si gira scaricando in rete sul primo palo. Al 20’, sul fronte opposto, Longstaff scappa via e chiude il diagonale verso la porta avversaria: Alisson respinge in corner. Alla mezz’ora Jota spreca il 2-0 a seguito di un pasticcio difensivo della difesa avversaria. Non è da meno Mané, che incespica davanti a Dubravka che gli esce sui piedi. Dopo un tiro di Firmino bloccato dal portiere delle Magpies, una conclusione di Joelinton viene parata da Alisson. Il Liverpool non riesce proprio a segnare la rete della sicurezza, perché anche Salah si divora il raddoppio a pochi metri dalla porta difesa da Dubravka. E così, seguendo pedissequamente la ‘dura’ legge del calcio, arriva il pari del Newcastle al 96’: Dummett sventaglia in mezzo, la difesa non rinvia e Willock sigla il definitivo 1-1.

WEST HAM-CHELSEA 0-1
Un turno che alla vigilia sembrava complicato rischia invece di rivelarsi fondamentale per la corsa Champions del Chelsea, che batte 1-0 il West Ham e approfitta del passo falso del Liverpool. Nel derby di Londra, i Blues passano in vantaggio a fine primo tempo: Pulisic allarga per Chilwell che a sua volta serve con un cross rasoterra Werner, libero di firmare l'1-0 che vale il ritorno al gol in Premier dopo più di due mesi: proprio l'ex Lipsia si era rivelato il più pericoloso nel corso della prima frazione di gioco, con due conclusioni terminate però distanti dallo specchio della porta. Nella ripresa, il tedesco fallisce l'occasione per la doppietta sbagliando la ribattuta dopo il pessimo intervento di Fabianski sulla conclusione dalla lunga distanza di Mount, mentre allo scoccare dell'ora di gioco Lingard ci prova da posizione angolata sfiorando il palo alla sinistra di Mendy. All'81', la partita dei padroni di casa si complica ulteriormente: Balbuena, nello slancio dopo aver allontanato il pallone, colpisce con i tacchetti il polpaccio di Chilwell e lascia i suoi in dieci. L'episodio taglia le gambe agli Hammers, che ci provano con orgoglio ma non riescono a trovare il pareggio. Il Chelsea si divora il raddoppio con Abraham all'ultima azione, ma i Blues portano comunque a casa un successo preziosissimo: con questi tre punti, Tuchel sale a quota 58 e si porta a +3 proprio sul West Ham e a +4 sul Liverpool. Seconda sconfitta di fila, invece, per la formazione di Moyes, costretto a lasciare il quarto posto ai rivali cittadini.

SHEFFIELD UNITED-BRIGHTON 1-0
Quando ormai non serve più, lo Sheffield United torna a vincere. Quando invece sarebbe fondamentale, il Brighton perde ancora e sente venir meno anche le certezze di una salvezza che è sempre vicina, ma non certa. Nel match delle 21 è infatti sùbito a sorpresa la squadra già retrocessa in Championship a squillare e ci mette solamente 19 minuti: l’azione è convulsa e rimpallata, ma McGoldrick colpisce il pallone con decisione e lo insacca per il vantaggio biancorosso. L’inaspettato risultato regge giustamente ben oltre l’intervallo, ma una decina di minuti dopo il rientro in campo gli ospiti trovano il pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo: la posizione del marcatore Moder è però in fuorigioco e la Var lo segnala all’arbitro. Il secondo tempo è tutto caratterizzato dalla spinta alla ricerca dei biancazzurri di punti preziosi verso la salvezza matematica, ma Ramsdale è sempre attento e Maupay manca lo specchio su un’ottima occasione. Quarta gara di fila senza vittorie per un Brighton preoccupato anche dall’aver riportato al successo una squadra reduce da 9 ko nei 10 match precedenti tra campionato e Fa Cup.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments