UFFICIALE

Man United: esonerato Solskjaer, Carrick soluzione ad interim in attesa di Zidane

La decisione dopo la sconfitta in casa del Watford. Già avviati i contatti con il francese

  • A
  • A
  • A

Ole Gunnar Solskjaer non è più il tecnico del Manchester United, che ha esonerato il norvegese dopo la brutta sconfitta in casa del Watford di Claudio Ranieri. Nella riunione convocata d'urgenza poco dopo la disfatta e durata cinque ore, il board dei Red Devils ha deciso chiudere con Solskjaer, in carica dal dicembre 2018 - quando arrivo a sostituire José Mourinho - e che lo scorso luglio ha prolungato il contratto fino al 2024. La famiglia Glazer, proprietaria del club, ha subito incaricato l'ad Richard Arnold di negoziare i termini dell'addio: si parla di una buonuscita di 7,5 milioni di sterline. Per la sua successione il nome in pole è quello di Zinedine Zidane. Come riferisce il Times, lo United avrebbe già intensificato i contatti con il tecnico francese aumentando la proposta economica per cercare di convincerlo ad accettare l'incarico. Per le prossime partite la squadra è stata affidata a Michael Carrick, già collaboratore dello United. Soluzione ad interim, dunque, in attesa di... Zizou.

Su Zidane c'è anche il Psg, che secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo nei giorni scorsi avrebbe pronta un'offerta "irrinunciabile" per l'ex allenatore del Real Madrid in vista della prossima stagione e che la trattativa tra le parti sarebbe già iniziata. Ecco spiegato il motivo, secondo il giornale catalano, dei dubbi di Zizou nel rispondere positivamente al corteggiamento del Manchester United. Secondo le indiscrezioni riportate da Sky Sports UK, invece, Cristiano Ronaldo vorrebbe Luis Enrique sulla panchina dei Red Devils e non Zidane, prima scelta della dirigenza.

"Ole sarà sempre una leggenda del Manchester United ed è con rammarico che abbiamo raggiunto questa difficile decisione - si legge sul sito dello United - Sebbene le ultime settimane siano state deludenti, non dovrebbero oscurare tutto il lavoro che ha svolto negli ultimi tre anni per ricostruire le basi per vincere a lungo. Ole va via con i nostri più sinceri ringraziamenti per i suoi instancabili sforzi come allenatore e i nostri migliori auguri per il futuro. Il suo posto nella storia del club sarà sempre sicuro, non solo per la sua storia di giocatore, ma di grande uomo e allenatore che ci ha regalato tanti grandi momenti. Sarà per sempre il benvenuto a Old Trafford come parte della famiglia del Manchester United.

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti