FRANCIA

Ligue 1: Lille fermato dal St. Etienne, il Psg resta solo in vetta

La formazione di Galtier non va oltre l'1-1 e resta al secondo posto a -2 dai parigini, subendo l'aggancio di Lione, Montpellier e Monaco

  • A
  • A
  • A

Il Psg resta solo in vetta alla Ligue 1. Nel posticipo della dodicesima giornata, infatti, il Lille non va oltre l'1-1 sul campo del St. Etienne: i padroni di casa passano in vantaggio con il rigore di Khazri (33’), ma Ikone firma il pari al 65’. La formazione di Galtier resta a -2 dai parigini e viene agganciata al secondo posto a quota 23 da Lione (3-0 al Reims), Monaco (3-0 al Nimes) e Montpellier (1-0 in casa del Lorient).

ST. ETIENNE-LILLE 1-1
Il Lille fallisce l'aggancio al Psg pareggiando sul campo del St. Etienne, che torna a fare punti dopo sette sconfitte di fila. La formazione di Puel passa in vantaggio al 34': Bradaric sbaglia il retropassaggio di testa e stende Khazri in area. Dal dischetto, il tunisino batte Maignan e sblocca il match. Nella ripresa, gli ospiti trovano il pari: cross di Bradaric, sponda di petto di Burak Yilmaz e sinistro vincente di Ikone, che al 65' pareggia i conti. Al 77', il turco ha l'occasione di firmare la rimonta, ma conclude di poco a lato. Finisce così 1-1, con il Lille che non riesce a portarsi in vetta alla classifica.

LIONE-REIMS 3-0
Il Lione si porta a -2 dal Psg grazie al successo per 3-0 sul Reims. Partita subito in discesa per l'OL: al 22', Depay crossa al centro per Ekambi, che al volo firma l'1-0. Dieci minuti dopo, il Reims resta in dieci per l'espulsione di Cassama, e la formazione di Garcia ne approfitta per dilagare nella ripresa: al 49', Bruno Guimaraes trova il 2-0 con un destro della distanza che finisce in porta anche grazie alla deviazione di Munetsi che spiazza Rajkovic. Al 66', il tris firmato da Moussa Dembélé che, 5 minuti dopo il suo ingresso in campo, realizza il terzo gol con un diagonale sinistro sul secondo assist della partita di Ekambi. Finisce 3-0, con il Lione ora secondo a quota 23.

MONACO-NIMES 3-0
Quarta vittoria di fila del Monaco di Kovac, che batte 3-0 il Nimes e sale a 23 punti insieme a Lione, Lille e Montpellier. La partita si sblocca al 19': Diop si avventa su un pallone al limite dell'area e, di destro, centra l'angolino, firmando l'1-0. La partita si chiude in 8 minuti, tra il 69' e il 77': prima Deaux si fa espellere per un brutto intervento su Diop, poi Gelson Martins trova il 2-0 di testa su assist di Aguilar, infine Volland sigla il tris perfezionando un contropiede di Ben Yedder che vale il 3-0. Quarto ko nelle ultime cinque partite per il Nimes.

LORIENT-MONTPELLIER 0-1
All'inseguimento del Psg, insieme a Lione, Lille e Monaco, c'è anche il Montpellier, che vince 1-0 sul campo del Lorient. Partita dominata dagli ospiti, che sfiorano il vantaggio al 20' con il palo colpito da Laborde. Nel finale, Laporte commette fallo di mano in area, ma dal dischetto, sull'ultima occasione del primo tempo, Savanier spedisce alto sopra la traversa. Il Montpellier trova comunque il gol vittoria al 79' con Skuletic, che riceve da Delorte e, anche grazie alla deviazione di Chalobah, batte Nardi con il sinistro.

LENS-ANGERS 1-3
L'Angers batte 3-1 e sorpassa in classifica il Lens grazie ad una perfetta seconda metà di gioco. Dopo lo 0-1 inventato da Mathias Pereira con uno strepitoso mancino dalla distanza e il sinistro in area di Kalimuendo che vale l'1-1, gli ospiti vincono nella ripresa grazie al colpo di tacco da calcio d'angolo di Bahoken (49') e al tap-in di Capelle, che entra nel finale e chiude i giochi ribattendo il palo colpito da Amadou in contropiede al 91'.

METZ-BREST 0-2
Colpo esterno del Brest, che ottiene la sua terza vittoria di fila vincendo 2-0 in casa del Metz. Ospiti subito in vantaggio al 12' con il colpo di testa sul primo palo di Cardona da calcio d'angolo battuto da Favre. Gli ospiti chiedono un rigore sul finire di primo tempo, inizialmente concesso da El Hadj ma successivamente tolto dopo la revisione al Var. Nella ripresa, il Brest la chiude al 64' con l'autogol di Boye, sfortunato nell'indirizzare il pallone nella propria porta nel tentativo di anticipare il tap-in di Cardona.

NIZZA-DIGIONE 1-3
Colpo esterno del Digione, che vince 3-1 a Nizza ed ottiene il suo primo successo in campionato. Dopo 31 minuti, gli ospiti sono già sul 2-0: al 21', Mama Balde raccoglie una ribattuta della difesa sul tiro di Dina e, con il sinistro, batte Benitez. Il raddoppio lo firma Ngonda con un diagonale mancino fuori area che finisce nell'angolino basso. Al 66', arriva il 3-0: retropassaggio completamente sbagliato di Danilo, che regala a Mama Balde il pallone della doppietta. Inutile, all'80', il rigore conquistato da Mvula Lotomba (fallo di Chouiar) e trasformato da Gouiri. Il Digione sale così a quota 7, agganciando al penultimo posto lo Strasburgo.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments