FRANCIA

Ligue 1: il Rennes ferma il Psg, il Lille vola a +3

Il rigore di Neymar non basta, Guirassy riprende sull'1-1 gli uomini di Pochettino: il titolo si allontana. Il Monaco torna al terzo posto, Marsiglia ko col St. Etienne

  • A
  • A
  • A

Clamoroso nella trentaseiesima giornata di Ligue 1: il Psg pareggia 1-1 in casa del Rennes e scivola a -3 dal primo posto del Lille con solo due partite da disputare. Il rigore di Neymar a fine primo tempo non basta: il colpo di testa di Guirassy al 70' gela gli uomini di Pochettino. Il Monaco si riprende la terza piazza battendo 1-0 il Reims grazie a Matazo, Marsiglia ko col St. Etienne. In coda, successi fondamentali di Nimes e Nantes.

Getty Images

RENNES-PSG 1-1
Il gol di Guirassy rischia di rivelarsi decisivo per le sorti della Ligue 1: il Psg, infatti, non va oltre l'1-1 sul campo del Rennes e scivola a -3 dal Lille con appena 180 minuti rimasti da disputare. Match pirotecnico al Roazhon Park, soprattutto nel primo tempo e nel finale. Dopo una prima occasione per Ander Herrera, con Gomis bravo a respingere, arrivano due reti annullate: una a Guirassy e una a Kean, entrambe per fuorigioco. Nel recupero, però, il Psg passa in vantaggio: Aguerd interviene con il piede a martello in area su Kurzawa e, dal dischetto, Neymar batte Gomis, che intercetta ma non riesce ad evitare l'1-0 in favore della formazione di Pochettino. Nella ripresa, al 70', arriva però la doccia fredda per gli ospiti: angolo di Bourigeraud e colpo di testa di Guirassy, che con l'aiuto del palo batte Keylor Navas firmando l'1-1. Pochettino, incassato il gol del pari, rompe gli indugi e si gioca il tutto per tutto inserendo Florenzi e Icardi, ma per il Psg finisce malissimo: Kimpembe si fa espellere all'87', poi il Rennes sfiora per due volte il vantaggio, con Keylor Navas bravo ad evitare addirittura il clamoroso ko salvando su Tait. Finisce 1-1: un pareggio che rischia di porre fine alle speranze di titolo dei parigini.

REIMS-MONACO 0-1
Il Monaco si riprende il terzo posto scavalcando il Lione grazie all'1-0 sul Reims. La formazione di Kovac si porta in vantaggio al 20' grazie alla splendida triangolazione tra Matazo e Ben Yedder, con il belga che dopo una grande percussione scarica sull'ex Siviglia che gli restituisce, a due passi dalla porta, un pallone facile da spingere in rete. Nel recupero, l'arbitro assegna un rigore agli ospiti, salvo accorgersi dopo la revisione al Var che il fallo lo commette Volland su Faes. Nella ripresa, lo stesso Faes e Cafaro peccano di precisione, con Lecomte bravo ad evitare il pareggio. Il finale regala soltanto il raddoppio sbagliato da Tchouameni: finisce 1-0, con il Monaco che sorpassa nuovamente la formazione di Rudi Garcia nella lotta al terzo posto che vale il preliminare di Champions.

ST. ETIENNE-MARSIGLIA 1-0
Dopo cinque risultati utili consecutivi, il Marsiglia crolla sul campo del St. Etienne e non approfitta del ko del Lens col Lille per allontanare il sesto posto. Al Geoffroy-Guichard, il primo tempo vede protagonisti i portieri, con Mandanda che respinge le conclusioni di Khazri e Bouanga, mentre è il solito Thauvin a sfiorare il vantaggio. La rete che decide il match arriva però a pochi minuti dall'intervallo: Khazri taglia tutta l'area con un cross dalla sinistra e serve l'accorrente Nordin, che approfitta del clamoroso liscio di Balerdi e insacca. Nella ripresa, Payet colpisce il palo su calcio di punizione, ma gli uomini di Sampaoli non riescono a trovare il pareggio e restano quinti a 56 punti.

NIZZA-BREST 3-2
Impresa del Nizza, che sotto di un gol e di un uomo rimonta nella ripresa e batte 3-2 il Brest. Nel primo tempo, Mounie porta in vantaggio gli ospiti, rendendo vano il momentaneo 1-1 di Roni Lopes. Al 52', Lees Melou lascia i suoi in dieci, ma i padroni di casa riescono prima a pareggiare al 61' con Boudaoui, poi trovano il clamoroso 3-2 all'89' grazie a Kamara. Con questa vittoria, il Nizza sale a 49 punti e stacca il Metz al nono posto, mentre il Brest ora rischia: il playout del Nantes dista appena tre lunghezze.

ANGERS-DIGIONE 3-0
Vittoria dal sapore di salvezza per l'Angers, che batte 3-0 il già retrocesso Digione e si porta a +7 sul terzultimo posto a due giornate dalla fine. Partita che si sblocca dopo appena 7 minuti con il gol di Fulgini. Nella ripresa, Bahoken si vede annullare dal Var il possibile raddoppio per fuorigioco, ma il 2-0 arriva comunque due minuti dopo, al 50', grazie all'autogol di Allagbe. All'89', infine, Diony chiude i giochi su assist di Pereira, certificando la permanenza dell'Angers nella prossima Ligue 1.

METZ-NIMES 0-3
Il Nimes resta in corsa per la salvezza vincendo 3-0 sul campo del Metz: il playout resta a due punti di distacco, il quartultimo soltanto a tre. La formazione di Plancque, dopo un primo tempo senza reti, si regala il vantaggio in appena sei minuti, con l'1-0 di Fomba al 61' e il rigore trasformato da Ripart al 67'. Dieci minuti dopo, Vagner si vede annullare il gol del possibile 1-2, poi Ferhat, ad un passo dal recupero, firma il definitivo 3-0. Il Nimes sale a 35 punti e resta vicino alla zona sicura, mentre il Metz resta a 46 e cede il nono posto al Nizza.

STRASBURGO-MONTPELLIER 2-3
Non basta un finale generoso allo Strasburgo per evitare il ko per 3-2: e adesso, le vittorie di Nantes e Nimes complicano i piani per la salvezza. Il Montpellier ritrova la vittoria dopo cinque turni grazie a 50 minuti perfetti, nei quali trova il triplo vantaggio grazie alla doppietta di Laborde (36' e 49'), intervallata dal gol di Delort (46'). Nonostante un travolgente inizio di ripresa, i padroni di casa spaventano gli uomini di Der Zakarian accorciando le distanze al 69' con Ajorque. Il 2-3 di Zohi (94') arriva troppo tardi: ora, lo Strasburgo ha solo un punto di vantaggio sul Nantes terzultimo, mentre il Nimes penultimo è appena a -3.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments