SPAGNA

Liga: l’Elche ferma il Real, l’Atletico batte il Getafe con Suarez e vola in testa da solo

I colchoneros superano 1-0 il Getafe con una rete dell'uruguagio, 1-1 dei blancos con l'Elche. Valencia ko a Granada

  • A
  • A
  • A

La 16.a giornata della Liga vede l’Atletico Madrid imporsi 1-0 sul Getafe. Al Wanda Metropolitano basta una rete di Suarez al 20’ per dare il successo ai colchoneros, ora primi in classifica con due punti sul Real Madrid, fermato 1-1 fuori casa dall'Elche (in gol Modric al 20’, pari di Fidel sul rigore al 52’). Trionfano anche Granada e Celta Vigo che, con il medesimo risultato (2-1), battono rispettivamente il Valencia e il fanalino di coda Huesca.

GRANADA-VALENCIA 2-1
Sprofonda sempre di più il Valencia, al settimo ko in Liga e ora distante solo tre punti dall’ultimo posto in classifica occupato dall’Huesca. A dare l’ennesimo dispiacere stagionale alla banda di Gracia questa volta è il Granada, al terzo successo nelle ultime quattro uscite. I padroni di casa, pur facendo i conti coi tanti indisponibili, partono forte e al 15’ si vedono annullare l’1-0 per fuorigioco. Nei minuti successivi sale in cattedra Gameiro il quale, dopo aver fallito due buone chance, al 36’ non perdona siglando l’1-0 ospite. Il Valencia però non riesce ad andare negli spogliatoi in vantaggio perché al 48’ Kenedy impatta la gara su punizione poco prima che Vega fischi la fine della frazione iniziale. Nella ripresa il nervosismo la fa da padrone: in due minuti il Valencia resta in 9 per via delle espulsioni comminate a Jason (70’) e Guedes (73’) ma poco dopo anche il Granada si vede sventolare un rosso (destinatario Duarte) e perdere un uomo. In mezzo a uno scacchiere tattico anomalo, l’incontro si decide quasi in dirittura d’arrivo: all’88’ Molina incorna il 2-1 e per gli ospiti non c’è più nulla da fare se non uscire a testa bassa dall’Estadio Nuevo Los Cármenes.

ATLETICO MADRID-GETAFE 1-0
È sufficiente l'1-0 all’Atletico Madrid per avere la meglio sul Getafe e allungare la propria striscia di vittorie consecutive in Liga a quota tre. Nella prima frazione sono proprio i colchoneros ad incaricarsi di fare la gara. Gli uomini di Simeone, grazie ad una manovra avvolgente e sempre pericolosa, mettono più volte alle strette la difesa ospite che al 14’ su Lemar viene salvata da palo ma sei minuti più tardi non può niente contro la precisione di Suarez. Avanti 1-0, è sempre l’uruguagio a creare le minacce maggiori e a sfiorare a più riprese il raddoppio. Dall’altra parte la reazione del Getafe è timida e così i padroni di casa vanno tranquillamente in vantaggio all’intervallo. Nei secondi quarantacinque minuti i madrileni addormentano l’incontro gestendo il ritmo e provando con gli spunti di Carrasco a trovare la via del raddoppio. Contro l’ordinato controllo esercitato dai rivali, il Getafe stenta a creare azioni degne di nota ma, approfittando della contesa ancora aperta, non demorde e all’87’ con Timor mette i brividi a Oblak. Al tentativo del numero 24 tuttavia non ne seguono altri altrettanto pericolosi e in questo modo l’Atletico ha vita facile: finisce 1-0 e Simeone chiude nel migliore dei modi il proprio 2020.

CELTA VIGO-HUESCA 2-1
Quarta vittoria nelle ultime cinque uscite per il Celta di Coudet che contro l’Huesca si impone 2-1 avvicinando così le zone nobili della classifica. Nei primi 45 minuti la gara è frizzante e piacevole con occasioni da una parte e dall’altra. L’Huesca si fa preferire con le iniziative di Parra e la vivacità di Okazaki mentre il Celta si affida per lo più alle invenzioni di Aspas e alla pericolosità di Nolito. Dopo una serie di buoni tentativi per ambedue le formazioni, sono proprio il 9 e il 10 dei padroni di casa a confezionare con stile il gol dell’1-0 al 33’. Approfittando dell’inerzia favorevole, il Celta continua a spingere sull’acceleratore anche nella ripresa dove, al 61’, Nolito ricambia il favore della prima rete e manda in porta Aspas per il 2-0. Il doppio passivo porta l’Huesca a gettarsi disperatamente nella metà campo avversaria dove, colpito un palo al 70’, il subentrato Seoane accorcia le distanze all’81’. L’assalto finale degli ospiti però viene gestito con ordine dal Celta che, archiviato l’insidioso tentativo di Gomez su punizione, dopo sei minuti di recupero può festeggiare il sesto successo stagionale in Liga.

ELCHE-REAL MADRID 1-1
Si ferma la corsa del Real Madrid che, contro l’Elche, non riesce ad andar oltre l’1-1 perdendo così contatto in classifica dall’Atletico, ora in testa da solo con due punti di vantaggio sui blancos. Agguerrite e arrembanti, le merengues dominano la prima frazione ma, nonostante le tante occasioni, vanno al riposo avanti solo di un gol. Tolta la grande chance per l’Elche con Rigoni (reattivo Courtois), il Real mantiene sempre il pallino del gioco e con Marcelo e Asensio scuote per due volte la porta di Badia. A sbloccare il match allora ci pensa Modric, preciso nel girare in rete il pallone dell’1-0 al 20'. Gli ospiti poi al 37’ avrebbero su calcio di rigore la possibilità di trovare il raddoppio ma il Var viene in aiuto di Vazquez che, grazie all’assistenza tecnologica, torna sui suoi passi cancellando il penalty in favore degli uomini di Zidane. Con un solo gol a separare le due squadre all’intervallo, l’Elche resta pienamente in partita e al 52’ infatti sigla il pari su rigore (fallo di Carvajal) con Fidel. I padroni di casa, rinvigoriti dalla marcatura segnata, prendono campo e coraggio e nei minuti seguenti con Boye e Fidel attentano al 2-1. Il Real, contro un avversario decisamente più tonico, fatica ad imbastire una manovra ficcante e pericolosa e così si schianta sul muro eretto nel finale dalla retroguardia dell’Elche a protezione dell’1-1. La sfida termina quindi in pareggio, risultato che sancisce la fine della striscia di vittorie consecutive delle merengues arrivata a quota cinque.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments