SPAGNA

Liga: il Real Madrid supera 2-0 il Maiorca e raggiunge nuovamente il Barcellona

Vinicius e Sergio Ramos consentono ai blancos di tornare al comando della classifica, in coabitazione con i blaugrana. La Real Sociedad perde in casa

  • A
  • A
  • A

Nella 31esima giornata della Liga il Real Madrid vince 2-0 in casa contro il Maiorca e torna in testa alla classifica a braccetto con il Barcellona. Bastano un gol per tempo agli uomini di Zidane per centrare il quarto successo consecutivo: al 19’ Vinicius Junior sblocca il risultato con un delizioso tocco sotto, poi al 56’ Sergio Ramos disegna una splendida punizione che chiude il match. La Real Sociedad perde in casa 1-0 contro il Celta Vigo.

REAL MADRID-MAIORCA 2-0
Il Real Madrid non sbaglia un colpo da quando è ripreso il campionato spagnolo: quarta vittoria su quattro partite disputate dopo la sosta forzata per l’emergenza Coronavirus. All’Estadio Alfredo Di Stefano di Valdebebas i blancos rispondono bene al Barcellona, che 24 ore prima aveva superato di misura l’Athletic Bilbao. Al 7’ Manolo Reina compie un doppio salvataggio consecutivo che tiene a galla il Maiorca: prima Benzema e poi Bale spaventano l’estremo difensore ospite che, in entrambe le occasioni, dimostra lucidità e ottimi riflessi. Dall’altra parte del campo, però, anche Courtois è straordinario nel negare in un paio di circostanze il vantaggio agli ospiti: prima su un gran destro dai venti metri di Baba diretto all’angolino e poi su un tiro-cross insidioso da posizione defilata da parte di Lago Junior. Tuttavia è un altro ‘Junior’ a sbloccare il risultato a favore dei blancos al 19’: Carvajal recupera palla (forse fallosamente) su Dani Rodriguez, Modric manda in area Vinicius che a tu per tu con Manolo Reina lo liquida con un delizioso tocco sotto morbido. Il Var non ravvisa il fallo del difensore. Al 25’ il Real Madrid sfiora il raddoppio sempre con Vinicius che, tutto solo davanti al portiere avversario, colpisce stavolta la traversa. Sul colpo di testa alto di Lago Junior, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si chiude la prima frazione di gioco. Dopo una conclusione di Benzema parata in due tempi da Manolo Reina, la ripresa si apre con uno splendido calcio di punizione a giro dal limite battuto da Sergio Ramos indirizzato sotto l’incrocio dei pali: è la rete del 2-0. A questo punto il Real si limita a gestire il doppio vantaggio; anche se al 62’ ha un piccolo brivido a seguito di una grandissima giocata di Kubo che, dopo aver lasciato sul posto Valverde, calcia col destro da posizione defilata: pallone sull’esterno della rete. L’unico evento degno di nota nel finale di match è l’ingresso in campo di Luka Romero per il Maiorca: nato nel novembre 2004, ad appena 15 anni e 218 giorni è il più giovane esordiente nella storia della Liga. Il Maiorca rimane terzultimo in classifica, mentre si accende sempre di più la lunga volata scudetto.

REAL SOCIEDAD-CELTA VIGO 0-1
La Real Sociedad cade in casa contro il Celta Vigo, che ottiene tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Il gol partita per gli ospiti arriva allo scadere del primo tempo, quando Llorente commette un fallo ingenuo ai danni di Aspas nella propria area di rigore e per l’arbitro non ci sono dubbi nell’assegnare il penalty: dal dischetto lo stesso numero 10, che si era conquistato il fallo, non sbaglia, spiazzando Remiro. Brutto stop per la Real Sociedad in ottica Europa League, mentre il Celta scappa dalla zona calda.

ALAVES-OSASUNA 0-1
Finisce 1-0 a favore della squadra in trasferta anche la sfida tra Alaves e Osasuna, in una sorta di scontro diretto a metà classifica. Al 64’ ci pensa Toni Lato a spaccare in due il match: nella circostanza è molto bravo Enric a controllare spalle alla porta un ottimo pallone e fare da sponda per il difensore spagnolo, che con un diagonale sinistro rasoterra supera imparabilmente Pacheco. L’Osasuna sale in undicesima posizione.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments