SPAGNA

Liga: Barca e Real non si superano, al Camp Nou è 0-0

Il Clasico finisce senza gol e la classifica resta senza padrone, con Valverde e Zidane appaiati in vetta

  • A
  • A
  • A

Barcellona, né Real Madrid, il Clasico del Camp Nou finisce con un pareggio senza gol. Un punto a testa che mantiene le squadre di Valverde e Zidane insieme in testa alla classifica con cinque punti di margine sul Siviglia. Le occasioni migliori della gara arrivano nel primo tempo, con un salvataggio per squadra sulla linea di porta: da una parte Piquè sul colpo di testa di Casemiro, dall’altra Sergio Ramos sul tiro di Messi.

Nella partita più grande del mondo qualche campione rischia di non partire dall’inizio e nella serata del Camp Nou è il caso di Busquets e Modric, cervello e piedi di Barcellona e Real Madrid in tante grandi notti di calcio e vittorie. Valverde e Zidane però hanno idee diverse per questo primo incrocio stagionale tra i giganti di Spagna, con l’allenatore del Real che sembra vincere la battaglia tattica con l’ex tecnico dell’Athletic. Il Barcellona infatti si ritrova spesso costretto ad andare lungo verso gli attaccanti direttamente con i piedi di Ter Stegen che ha sì grande qualità, ma non può compensare in alcun modo la differenza di fisicità tra Suarez, Griezmann, Messi e l’accoppiata Varane-Sergio Ramos. L’unica possibilità che ha il Barca di far paura al Real è quella di andare dietro la prima linea di pressione e da lì aprirsi il campo. Quelle poche volte che il piano riesce il pallone viaggia, altrimenti la difesa di Valverde è in continuo affanno, come dimostrano le mani sulle ginocchia di Piquè dopo meno di 25 minuti di gioco. Il centrale del Barca è decisivo quando respinge sulla linea il colpo di testa di Casemiro da calcio d’angolo, imitato dall’altra parte da Sergio Ramos sul tentativo al volo di Messi dopo l’uscita di Courtois.

Il 10 del Barca prima dell’intervallo trova poi la solita connessione con Jordi Alba che però spreca. Il tema tattico della gara non cambia nemmeno al rientro degli spogliatoi. Il Real muove le proprie pedine offensive per spostare l’attenzione sugli esterni e improvvisamente far tornare il pallone in zona centrale creando superiorità, con la corsia di Mendy zona privilegiata per questa mossa tattica. Barca che invece batte soprattutto la pista Jordi Alba e in generale la propria zona offensiva di sinistra. Proprio da lì arriva in mezzo all’area un pallone che Messi ha girato in porta centinaia di volte nella sua carriera, per una volta però l’impatto è un misto di aria e pallone, Courtois è salvo. Partita che resta in bilico, dando la sensazione di poter far affiorare il colpo decisivo da parte di uno dei protagonisti da un momento all’altro. Bale e Suarez però trovano solo potenza, i cambi di Valverde e Zidane non incidono in maniera significativa e così dopo 17 anni il risultato del Clasico torna a essere 0-0.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments