MANCHESTER UNITED

Coronavirus, il Manchester United isola Ighalo per precauzione

L'attaccante nigeriano, che arrivava dallo Shanghai Shenhua, non si è potuto unire ai nuovi compagni nel ritiro di Marbella e si allena da solo in un centro di Taekwondo

  • A
  • A
  • A

L'avventura di Odion Ighalo al Manchester United non è certo iniziata nel migliore dei modi. L'attaccante nigeriano, arrivato nelle ultime ore del mercato di riparazione dai cinesi dello Shanghai Shenhua, è stato messo in quarantena dal suo nuovo club per precauzione contro il coronavirus e non si è potuto unire ai compagni nel ritiro invernale di Marbella, in Spagna, rimanendo da solo a Manchester ad allenarsi in una palestra di Taekwondo. Ighalo dovrà rimanere lontano dalla squadra per un totale di 14 giorni, corrispondenti al tempo di incubazione del virus, di cui 11 sono già trascorsi.

Nessun allarme, comunque, per l'ex Udinese, ma la semplice applicazione di un protocollo di prevenzione. Lo United, tra l'altro, temeva che il giocatore potesse riscontrare problemi a rientrare nel Regno Unito dopo la trasferta in Spagna, visto il periodo di soggiorno in Cina, e ha pertanto deciso di non correre rischi. Ighalo dovrebbe comunque riunirsi con il resto della squadra dopo la fine della quarantena e potrebbe già essere convocato per la sfida col Chelsea in programma lunedì 17.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments