Coppa del Re: Real Madrid ai quarti, Saragozza travolto con un poker

I Blancos vincono 4-0, chiudendo la pratica nel primo tempo con le reti di Varane e Vazquez. Nella ripresa arrivano le firme di Vinicius e Benzema

  • A
  • A
  • A

Tutto secondo copione in Coppa del Re: il Real Madrid batte 4-0 il Saragozza e si qualifica ai quarti di finale. I Blancos vanno sul rassicurante doppio vantaggio già dopo il primo tempo, grazie alle reti di Varane dopo sei minuti e Vazquez al 32’. Nella ripresa arrivano le firme di Vinicius (72') e Benzema (79'). Avanti anche la Real Sociedad, il Villarreal e il Valencia, che ha avuto bisogno dei rigori per piegare il Cultural Leonesa.

Sei minuti: tanto basta al Real Madrid per piegare le resistenze del Saragozza allo stadio della Romareda. I Blancos passano con uno schema da calcio d'angolo che porta Kroos a effettuare un traversone basso in area: il velo di Vinicius premia l'inserimento da dietro di Varane, che segna l'1-0 a porta vuota. Nel Real spazio al turnover in vista del derby con l'Atletico: ad esempio gioca James a centrocampo, mentre Jovic (ancora una volta evanescente) è la punta di riferimento che sostituisce Benzema, partito dalla panchina. I padroni di casa non stanno a guardare e hanno in Kagawa l'uomo capace di innescarsi con profitto. Al 23' è suo il sinistro sotto la traversa che costringe Areola al corner. Il giapponese si fa vedere anche qualche minuto più tardi ma il mancino è debole oltreché largo. Dall'altra parte Kroos è il padrone del centrocampo e lo dimostra alla mezz'ora, quando ruba un pallone al limite dell'area avversaria e arma l'esterno destro di Vazquez per il raddoppio. Zidane va dunque all'intervallo contento, anche perché con un pizzico di cattiveria in più Vinicius avrebbe potuto realizzare il tris con un diagonale sinistro dopo una bella incursione in area. L'appuntamento con il gol del brasiliano è solo rinviato al 72', un attimo prima di far posto a Brahim Diaz, dopo un bel triangolo con James. Al 79' arriva il poker firmato da Benzema, entrato solo da sette minuti al posto di Jovic: il francese deve solo spingere in porta un assist di Carvajal.

Per quanto riguarda le altre partite, il Villarreal piega 2-0 il Rayo Vallecano nei minuti finali (reti del giovane Fernando Niño e sigillo finale del veterano Santi Cazorla - 16 anni di differenza tra i due). Avanti anche la Real Sociedad, che batte 3-1 l'Osasuna: doppietta di Isak (33' e 69'), momentaneo pareggio di Cardona per gli ospiti e rete di Odegaard che riporta in vantaggio i baschi al 61'. Molto più sofferto il passaggio del turno del Valencia, che ha bisogno dei rigori per piegare il Cultural Leonesa: 4-2 dal dischetto, con la squadra di Celades perfetta (reti di Coquelin, Soler, Maxi Gomez e Parejo) mentre i padroni di casa pagano i primi due rigori, entrambi sbagliati.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments