Bundesliga, il Bayern vince 1-0 e risponde al Dortmund

I bavaresi battono l’Arminia Bielefeld con il gol di Sané e restano a +1 sul Borussia, vittorioso 3-1 a Wolfsburg con gol di Haaland. Friburgo ko

  • A
  • A
  • A

Il Borussia Dortmund chiama, il Bayern Monaco risponde. È sempre più fuga a due in testa alla Bundesliga: i gialloneri battono il Wolfsburg 3-1 (in gol Haaland, tornato dall’infortunio), i bavaresi sconfiggono 1-0 l’Arminia Bielefeld grazie a Sané e restano a +1. Il Friburgo, terzo, crolla 2-1 a Bochum ed è a -9. Spettacolare 6-3 per l’Hoffenheim sul campo del Furth, il Colonia batte il Borussia Mönchengladbach 4-1. Hertha Berlino-Augsburg 1-1.

BAYERN MONACO – ARMINIA BIELEFELD 1-0
Il Bayern Monaco fatica ma risponde al Borussia Dortmund e rimane al comando della Bundesliga. I bavaresi sconfiggono l’Arminia Bielefeld 1-0 e mantengono una lunghezza di margine sui gialloneri, confermando che la lotta per il titolo nazionale sarà un discorso a due. La truppa di Nagelsmann, che aveva perso nell’ultima uscita di campionato contro l’Augusta, cerca subito di controllare il match e sfiora il vantaggio in due occasioni con il colpo di testa di Müller e il tiro di Lewandowski, entrambi salvati sulla linea da un difensore. Nella ripresa sale in cattedra Sané, che sfiora più volte il bersaglio nei primi minuti. Proprio il talento tedesco infine sblocca l’incontro al 70’ con una botta dal limite dell’area che si infila all’angolino per l’1-0. Poco dopo Ortega salva su Coman e la traversa grazia l’Arminia Bielefeld quando Gnabry calcia da buona posizione dopo aver saltato un avversario. L’1-0 non cambia fino al triplice fischio e riconsegna al Bayern il primo posto prestato al Borussia per qualche ora. L’Arminia resta penultimo a 9.

BOCHUM – FRIBURGO 2-1
Il Friburgo non riesce più a fare punti in Bundesliga. Gli uomini di Streich perdono 2-1 sul campo del Bochum e incappano nella terza sconfitta consecutiva, rimanendo in terza posizione ma sempre più lontani dalla lotta per il titolo. Gli ospiti riescono anche ad andare in vantaggio al 6’ della ripresa, quando Lienhart stacca di testa sul calcio di punizione di Grifo per infilare l’1-0, convalidato con l’aiuto del Var. il Bochum però risponde subito con la rete di Polter su assistenza di Holtmann e ribalta il match all’82’ con il gol vittoria di Pantovic, che vale il 2-1 finale. Friburgo fermo a 22 punti, il Bochum sale a 16.

COLONIA – BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH 4-1
Il Colonia allunga nel finale e stende il Borussia Mönchengladbach 4-1, togliendosi dalla zona calda nei bassifondi della classifica. Nel primo tempo gli ospiti vanno vicini al gol con Zakaria, la cui conclusione sbatte contro il palo destro. A muovere per prima il tabellino è quindi la squadra di casa con Ljubicic, che al 55’ spedisce in rete il pallone dell’1-0. Il Borussia risponde e colpisce un altro legno (esterno) con Pléa, prima di trovare il pareggio al 74’ con Holfmann, perfetto nel muoversi in area e infilare il portiere avversario. In due minuti il Colonia mette in ghiaccio la partita: al 77’ Uth firma il nuovo vantaggio, poco dopo Duda sfrutta un rimpallo favorevole per siglare il 3-1. Di Andersson, al 93’, il gol del 4-1 definitivo. Le due squadre sono ora appaiate a 18 punti, nel limbo a metà tra il sogno europeo e l’incubo della zona retrocessione.

FURTH – HOFFENHEIM 3-6
L’Hoffenheim si mantiene in piena lotta per un posto in Europa grazie allo spettacolare 6-3 sul campo del Furth. I padroni di casa passano in vantaggio con la botta di Leweling al 22’, gli ospiti mettono la freccia per il sorpasso già prima dell’intervallo con Bebou e Rutter. Appena riprende il match, Tillman infila sotto la traversa il pareggio, poi l’Hoffenheim dilaga nell’arco di dieci minuti: Rutter e Bebou al 58’ e al 62’ firmano le loro doppiette personali, l’autogol di Meyerhofer indirizza nettamente la partita sul 5-2. Hirgota al 68’ sigla il 3-5 per provare a dare un senso agli ultimi venti minuti, ma gli ospiti chiudono ogni discorso con la tripletta di Bebou all’80’. L’Hoffenheim sale a 20 punti, il Furth è ancora ultimo a uno.

HERTHA BERLINO – AUGSBURG 1-1
L’Hertha Berlino viene agganciato dall’Augsburg al 97’ nella sfida salvezza di giornata, che si conclude con un 1-1 pieno di rimpianti per i berlinesi. I padroni di casa si rendono subito pericolosi con l’ex Inter Belfodil, fermato da una bella parata di Gilkiewicz, e vanno sull’1-0 nel finale di primo tempo con il grande ex Richter, alla sua prima sfida contro la squadra in cui aveva giocato fin dalle giovanili. Nella ripresa il possibile raddoppio di Torunarigha viene annullato per fuorigioco, gli ospiti trovano la grande gioia del pareggio al 97’ con il colpo di testa di Gregoritsch su cross di Jensen. L’Augusta resta terzultimo, salendo a 13 punti, l’Hertha rimane con una sola lunghezza di margine.

WOLFSBURG – BORUSSIA DORTMUND 1-3
Il Borussia Dortmund reagisce all’eliminazione dalla Champions League con un successo 3-1 in rimonta sul campo del Wolfsburg. I Lupi sbloccano l’incontro dopo appena due minuti con il colpo di testa di Weghorst, imperioso nello staccare sul cross di Baku. I gialloneri rischiano il crollo e vengono salvati da Kobel, poi al 35’ si procurano un calcio di rigore: dal dischetto l’ex Juve Emre Can non sbaglia e pareggia i conti. Il Borussia prende coraggio e inizia a spingere con decisione in chiusura di primo tempo, per poi trovare il vantaggio al 10’ della ripresa con il destro di Malen dal limite dell’area. Al 71’ Haaland torna in campo dopo un mese e mezzo di stop per infortunio e si conferma un bomber implacabile: all’81’ riceve il cross di Brandt e con l’interno infila in rete il 3-1, suo decimo gol in sette partite di Bundesliga. È il colpo del ko per il Wolsfburg: il Dortmund vola a 30 punti, i Lupi si bloccano a 20. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti