SPAGNA

Atletico, la festa scudetto diventa tragedia: un morto e 34 feriti

TIfosi dei Colchoneros si sono radunati intorno alla Fontana di Nettuno. Bagno di folla nonostante gli appelli

  • A
  • A
  • A

Si è trasformata in tragedia la festa scudetto dell'Atletico Madrid. Come riferisce la stampa spagnola un ragazzo di 14 anni è morto dopo aver sbattuto contro il muro di un parcheggio di Plaza de Santa Ana mentre esultava fuori dal finestrino di un'auto. Il Pronto soccorso di Madrid ha riferito che 34 persone hanno avuto bisogno di assistenza per diversi infortuni causati da cadute, colpi, tagli e intossicazione da alcol. E sette di loro hanno richiesto il trasferimento in ospedale.

Migliaia di tifosi dell'Atletico si sono radunati sabato sera attorno alla Fontana di Nettuno per celebrare il titolo dopo il successo per 2-1 in casa del Valladolid. Un bagno di folla in piena pandemia nonostante le misure della polizia e le richieste sia del club che del sindaco della capitale, Josè Luis Martínez-Almeida, che aveva lanciato una serie di appelli. "Sono il primo a capire la voglia di festeggiare, ma non è questo il momento. Il virus è ancora tra noi, non buttiamo via il lavoro di questi mesi", ha scritto su twitter il primo cittadino di Madrid. La festa è durata fino alle prime ore del mattino e non è stato possibile rispettare la distanza di sicurezza a causa del numero di tifosi che si sono radunati davanti al monumento di Madrid. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments