OLANDA

Ajax, messaggi inappropriati alle colleghe: Overmars lascia la squadra

L'ormai ex direttore tecnico dei lancieri: "Mi vergogno, non mi sono reso conto che stavo oltrepassando il limite"

  • A
  • A
  • A

Il direttore tecnico dell'Ajax, Marc Overmars, ha lasciato i lancieri di comune accordo con la società. Alla base della decisione, come riportato dallo stesso club olandese, "una serie di messaggi inappropriati inviati a diverse colleghe per un lungo periodo di tempo". Il CEO van der Sar ha definito la situazione "terribile" e lo stesso Overmars ha confessatto di provare vergogna: "Non mi sono reso conto che stavo oltrepassando il limite".

© Getty Images

"La scorsa settimana ho dovuto fare i conti con alcuni rapporti sul mio comportamento e su come si sia riflesso su altre persone - ha spiegato l'ex centrocampista in una nota ufficiale -. Sfortunatamente, non mi ero reso conto che stavo oltrepassando il limite, ma questo mi è stato chiarito nei giorni scorsi. Improvvisamente ho sentito un'enorme pressione. Chiedo scusa. Certamente, per qualcuno nella mia posizione, questo comportamento è inaccettabile. Ora lo vedo anche io, ma è troppo tardi. Non vedo altra opzione che lasciare l'Ajax. Questo episodio ha anche un forte impatto sulla mia vita privata, per questo chiedo a tutti di lasciare in pace me e la mia famiglia".

Overmars, 49 anni, era Direttore degli affari calcistici dell'Ajax dall'estate del 2012 e recentemente era stato riconfermato per un nuovo mandato, fino al 30 giugno 2026.

"Trovo la situazione terribile per tutti - ha detto van der Sar - Nel mio ruolo mi sento anche responsabile di aiutare i colleghi. Un clima sicuro per lo sport e il lavoro è molto importante. Presteremo ancora più attenzione a questo nel prossimo futuro. Marc e io giochiamo insieme dall'inizio degli anni '90, prima all'Ajax, poi in nazionale e siamo colleghi nella dirigenza dell'Ajax da quasi dieci anni. Tutto ciò è ora giunto a una fine molto brusca. Stiamo lavorando a qualcosa di davvero meraviglioso qui all'Ajax, quindi questa notizia sarà anche un duro colpo per tutti coloro che tengono alla squadra".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti