Ventura: prima le nozze con Luciana, poi il sì alla Nazionale

Il rinvio dell'incontro con Tavecchio ha alimentato dubbi che non ci sono. La realtà è che Ventura il primo giugno si sposa. A Bari

  • A
  • A
  • A

C'è il matrimonio alle porte per Giampiero Ventura. Anzi: ci sono due matrimoni. Uno con la compagna Luciana Lacriola, fissato il primo giugno a Bari nella cattedrale di San Sabino, rito religioso dopo quello civile di febbraio. L'altro, sportivo, con la Nazionale, da celebrarsi quando si deve e come si deve, la fretta è relativa e (forse) per evitare sovrapposizione di impegni l'incontro col presidente Tavecchio -che era stato fissato in queste ore- è stato rinviato. Anche perché Ventura oggi è a Perugia per ritirare un premio e domani sarà a Bari per organizzare i dettagli delle nozze.

Dunque, nessun intoppo reale sulla strada che lo porterà alla guida della Nazionale, ben sapendo che ogni minimo rinvio alimenta voci di ripensamenti da parte della Federcalcio e si rifanno i nomi di De Biasi, Montella eccetera, ma è Ventura -in questo momento- il prescelto, con l'amico Lippi nel ruolo di direttore tecnico che sovrintende il lavoro di tutte le squadre del Club Italia.
Per Ventura pronto un contratto di 2 anni, con opzione per i successivi due.

Il tutto, corredato dall'incontro nella sede granata di Sinisa Mihajlovic coi dirigenti del Torino, per siglare il contratto della sua nuova avventura, per subentrare -appunto- a Ventura.

"Ventura nuovo ct? La fretta è cattiva consigliera, ci sono almeno 4-5 nomi che sto valutando, voglio ascoltare i miei consiglieri e decidere con la mia testa". Così il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, sul futuro della panchina azzurra. "Ventura 50% di possibilità? Niente percentuali - aggiunge - di sicuro prima degli Europei dirò chi sarà il nuovo ct, dal quale voglio massima competenza e massima esperienza". Nessun dubbio su Lippi dt: "C'è un'area tecnica individuata, non nascondiamoci dietro ad un dito".