Essien, acquistato il Como Calcio

Aperta la busta con l'offerta di Akosua Puni: "Porteremo il club presto in Serie B"

  • A
  • A
  • A

Il Como Calcio ha un nuovo proprietario. Anzi, una nuova proprietaria. Si tratta di Akosua Puni, moglie di Michael Essien, ex Chelsea, Real e Milan attualmente al Persib, squadra indonesiana di Erick Thohir. La compagna del ghanese si è aggiudicata l'asta indetta dal Tribunale per la vendita della società dopo il fallimento mettendo sul piatto 237mila euro. "Creeremo le condizioni per portare l'Fc Como in serie B al più presto", ha spiegato la nuova proprietà.

Il giudice e il curatore fallimentare hanno aperto la busta contenente l'offerta, valutando congruità e garanzie della proposta. Dopo tre tentativi, la base d'asta era scesa a 227.000 euro. Il nome della signora Essien, che su Twitter si definisce "donna d'affari, consulente, filantropo e mamma di tre bei bambini", era emerso anche perché nei giorni scorsi aveva visitato lo stadio Sinigaglia e il centro sportivo di Orsenigo, come del resto altri potenziali acquirenti.

Akosua Puni era comparsa la mattina dell'11 febbraio al centro sportivo accompagnata dal responsabile amministrativo Fabio Lori. Un giro nella struttura e dieci minuti in ufficio per incontrare l'allenatore Gallo e il vice De Fraia. Una visita come tante, visto che diversi possibili acquirenti avevano guardato le carte e la struttura della società. Poi la svolta, con la consegna dell'offerta quasi a tempo scaduto. 

Non è la prima volta che la famiglie Essien prova a comprare una società calcistica. Era già successo nel 2016 quando si vociferava dell'acquisto del Linerick, squadra irlandese. Come riportato nel comunicato, il club si chiamerà Fc Como e il passaggio di proprietà avverrà il 31 marzo. 

"Il Calcio Como è lieto di annunciare che il club ha una nuova società. Siamo lieti di annunciare alla città di Como che Akosua Puni, la signora Essien, è la nuova proprietaria dell'Fc Como Srl. Saremo presto in città per presentarci. Siamo onorati di essere qui e di entrare in un club con oltre 100 anni di storia. Grazie al curatore Di Michele per il grande lavoro fatto. Gli impegni sono quelli di far crescere prima squadra e settore giovanile. Creeremo le condizioni per portare il Como in serie B al più presto e valorizzare i nostri talenti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments