Rummenigge contro la Fifa: "Inaccettabile mondiale a 48 squadre"

Il presidente dei club europei: "I calciatori giocano troppe partite"

  • A
  • A
  • A

Karl-Heinz Rummenigge contro la Fifa. Sono parole durissime quelle del presidente della Eca, l'associazione che rappresenta 220 club europei: "Il processo decisionale che ha portato ad aumentare il numero di squadre a 48 nel Mondiale, a cominciare dall'edizione 2026, è inaccettabile. Mi appello a Fifa e Uefa per ridurre il numero di partite internazionali. Siamo arrivati ad un punto in cui i giocatori devono giocare troppe partite".

"Credo sia abbastanza chiaro - ha spiegato l'ex attaccante dell'Inter - che la Fifa sappia che siamo insoddisfatti che il numero dei partecipanti sia aumentato del 50 per cento. Questo è un dato di fatto. Il processo decisionale e la mancanza di trasparenza non è accettabile dal nostro punto di vista. Stanno usando i nostri giocatori, i nostri dipendenti a favore del Mondiale. Abbiamo tutto il diritto di trovare una soluzione. Queste organizzazioni dovrebbero pensare di più al calcio e alle questioni non finanziarie e politiche".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments