"Contro l'Inter gara esaltante"

"Contro l'Inter sarà una gara esaltante. Maicon può giocare ancora"

  • A
  • A
  • A

"Quella con l'Inter sarà una gara esaltante. Il nostro obiettivo è allungare la nostra striscia. E speriamo di portare in alto anche la nostra città". Così il tecnico della Roma Rudi Garcia alla vigilia della trasferta di San Siro. "Mancini è un bravissimo allenatore, un grande del calcio che ha vinto anche in Inghilterra. Loro tra i favoriti? Non lo so, non sono mai bravo a scommettere, questo gioco non mi interessa. Vedremo alla fine". 

Quali sono le condizioni di De Rossi?
Daniele sta meglio, sta migliorando ogni giorno. Ieri era fiducioso, vediamo oggi.

Miglior attacco contro miglior difesa domani a San Siro...
Somiglia alla partita contro la Fiorentina. E' una gara di grande livello con due belle squadre. Anche i numeri dicono questo. Il nostro atteggiamento non cambia, vogliamo sempre vincere e allungare la striscia positiva. Sfida esaltante. Loro sono ben organizzati, prendono pochi gol perché sono forti sul piano fisico.

Inter tra le favorite? Un giudizio su Mancini
E' un bravissimo allenatore. Non sono mai buono sulle scommesse... Non lo so. Vedremo alla fine della stagione

Inter favorita per aver giocato un giorno prima?
Hanno giocato in 10 una parte della gara, io ho potuto gestire i giocatori.

Un giudizio su Maicon
E' migliorato tanto sotto tutti i punti di vista. E' un grande campione e non sarebbe un problema giocare tre giorni dopo, lo sarebbe giocare più volte di fila. Sappiamo che ci può dare una grande mano, mi è piaciuto molto sul piano difensivo ed è un plus per la squadra.

In Francia esiste una rivalità come Milano con Roma?
In Francia è diverso, sono tutti contro Parigi. Ho scoperto questa cosa in Italia. Noi ci occupiamo solo di calcio. Vogliamo portare in alto i colori della Roma ma anche di Roma.

L'Inter può essere più pericolosa del Napoli per lo scudetto?

Sono due buone squadre ma non dimentichiamoci delle altre. Il campionato non è ridotto a queste due. C'è anche la Juve campiond d'Italia.

C'è un piano per far segnare Dzeko?
E' un campione ed è molto utile alla squadra, arriverà il suo momento quando sarà al 100% sul piano fisico. Avanti abbiamo tante soluzioni. Lui è più adatto a certi tipi di partita, altri hanno altre caratteristiche e sanno fare altro. Edin si farà trovare spesso al posto giusto.

Fare tanti gol basta per vincere il campionato?
Segnare è importante ma anche non prendere gol è utile. Mi piace che in A ora si segna molto di più rispetto a prima. In Italia c'è sempre stata la cultura della difesa e il fatto che si segna più gol ora è buono, aumenta lo spettacolo.

Che Inter vedremo?
Non lo so, loro hanno usato finora diversi moduli di gioco e vedremo domani quale sceglieranno. L'Inter ha dei singoli di alto livello. L'abbiamo studiata: noi vedremo di essere pronti e di fare la nostra gara. Sul piano psicologico questa serie di vittorie ci fa bene. Ora pensiamo solo a questa gara, non alla Champions.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments