Calcio

"Non siamo ancora una squadra che puo' ambire a certi traguardi in Europa. Ci manca qualcosa, perche' altrimenti una partita cosi' non la puoi perdere e abbiamo peccato di sufficienza una volta segnato l'1-0, pensando che la partita fosse chiusa". Cosi' il centrocampista della Lazio, marco Parolo, ha commentato l'eliminazione dall'Europa League. "Contro le squadre europee, fino a che l'arbitro non fischia tre volte, la partita non e' mai finita. Dobbiamo fare mea culpa, resettare tutto e ripartire domenica perche' abbiamo una partita importante - ha proseguito Parolo -. Avevamo il controllo assoluto della partita e abbiamo avuto un'altra occasione per fare il 2-1. Dopo l'1-0 siamo stati dei polli a prendere gol subito, perche' gli abbiamo dato morale e questo ci ha tagliato le gambe. Non siamo stati bravi ad avere la reazione morale giusta", ha concluso.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A