Oriali: "Sorteggio non agevole, poteva andare meglio"

Il team manager azzurro a Zurigo: "Ma un Mondiale senza l'Italia non esiste"

Oriali: "Sorteggio non agevole, poteva andare meglio"

Non la Grecia, la temeva il ct Ventura per la sua "italianità". Non l'Eire né l'Irlanda del Nord, quel calcio evoca insidie. E' arrivata la Svezia che senza il Fenomeno (Ibrahimovic) vale quel che vale. Dicono: non troppo. Ma meglio non scordare che nel suo girone di qualificazione è arrivata davanti all'Olanda. Dunque... La prima in trasferta, il ritorno in Italia. E' andata così a Zurigo nella sede Fifa. E ora c'è poco tempo per progettare: fra tre settimane saremo già nella fase calda: il 10 novembre si gioca in Svezia, il 13 in Italia, sede Milano. Pressoché sicura. Ecco i commenti.

"La Svezia è un avversario forte,che merita il massimo rispetto: la Svezia, nel cammino che l'ha portata ai play off, ha battuto la Francia a Stoccolma ed è arrivata davanti all'Olanda". Il ct della nazionale italiana, Gian Piero Ventura, commenta così il sorteggio degli spareggi mondiali. "Ci prepareremo alla doppia sfida di novembre con fiducia e determinazione: nessuno ha mai preso, e prende, in considerazione l'ipotesi di non andare al Mondiale...". "Ho la fortuna di lavorare con un gruppo di ragazzi eccezionali - aggiunge il ct azzurro Ventura - sia chi vive la Nazionale da tempo, sia chi è stato chiamato a rappresentare l'Italia negli ultimi mesi. Ci accompagnerà l'amore degli italiani: la storia insegna che nei momenti senza appello è sempre stato così. In Russia si va tutti insieme...".

TAVECCHIO: "SONO OTTIMISTA"

"Dovremo avere grande rispetto per una nazione che è sempre stata presente in contesti internazionali e ha avuto grandi giocatori. Abbiamo sempre tenuto presente il dovuto timore e il rispetto per questa grande nazione sportiva. Ma sono ottimista". Lo dice il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, commentando il sorteggio dei Play Off per il Mondiale 2018 contro la Svezia."Sono sicuro che come avvenuto all'ultimo Europeo in Francia, anche stavolta tornerò a giocare a boccette con chi dico io", aggiunge con una battuta Tavecchio, alludendo alle sfide con gli azzurri nel ritiro con la nazionale nell'ultima rassegna continentale. Per la gara di ritorno è stata scelta come sede Milano: "Era da una settimana - ha concluso il presidente federale al termine del Consiglio - che avevamo scelto San Siro con Ventura, e Milano ci darà la risposta che aspettiamo".

ORIALI: "POTEVA ANDARCI MEGLIO..."

"Poteva andare meglio, ma accettiamo il sorteggio. Siamo l'Italia, abbiamo la nostra tradizione, non deve farci paura nessuno". Lo ha detto il team manager della nazionale italiana Lele Oriali, presente a Zurigo, commentando l'accoppiamento con la Svezia nello spareggio per andare al Mondiale in Russia.
"Siamo ottimisti, pensiamo in positivo anche se sappiamo di avere davanti un avversario difficile e scorbutico - ha proseguito ai microfoni di Sky Sport -. E' una formazione importante e molto forte, in un girone difficile è riuscita a passare arrivando seconda, ma battendo la Francia 2-1 ed eliminando una Olanda in crescita. E' un sorteggio non agevole. E comunque io dico che un Mondiale senza l'Italia non... esiste".
In vista dello spareggio "la speranza è quella di poter recuperare qualche infortunato, nelle ultime partite almeno 4-5 giocatori importanti erano fuori per infortunio - ha proseguito Oriali - Poi ovviamente dovremo essere tutti al meglio. Belotti potrebbe giocare la gara di ritorno? Che stia recuperando è vero ma non c'è molto tempo tra la prima partita e la seconda. Lui è importante così come lo sono tanti altri, da De Rossi a Verratti fino a Pellegrini e Marchisio". La Federazione non ha ancora scelto lo stadio in cui ospitare la gara casalinga. "Non è stato deciso - ha concluso -. La convinzione che abbiamo è che ovunque si giocherà  avremo la spinta necessaria per esprimerci da Italia".

L'EX CT CONTE: "L'ITALIA SI QUALIFICHERA'"

"Ci sarà grande pressione, ma ho grande fiducia e da italiano sono sicuro che andremo al Mondiale". Lo ha detto il tecnico del Chelsea Antonio Conte in conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League con la Roma commentando il sorteggio che vedra' l'Italia affrontare la Svezia nello spareggio per qualificarsi per la Coppa del Mondo. "Mi auguro che la nostra vittoria contro la Svezia (agli Europei DEL 2016, ndr) sia di buon auspicio - ha aggiunto l'ex ct -. Sono partite da dentro o fuori".

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X