Inter, Corso ricorda Sarti: "Un grandissimo, pochi portieri come lui"

L'intervista in esclusiva a 4-4-2: "Persona straordinaria, anche se era un po' un orso"

  • A
  • A
  • A

Con lui ha fatto la storia dell'Inter e del calcio italiano e Mondiale. Giuliano Sarti e Mario corso sono sempre stati l'alfa e l'omega di quella straordinaria poesia che iniziava col portiere nerazzurro e finiva col piede sinistro di Dio. "Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarnieri, Picchi, Jair, Mazzola, Peirò, Suarez, Corso". Insieme hanno vinto scudetti, Coppe dei Campioni, Coppe Intercontinentali. Ma soprattutto hanno diviso momenti di vita indimenticabili.

"Era una persona squisita. Ma era anche un po' un orso, perché non faceva molto gruppo. Ma era un uomo leale e un professionista grandissimo". Mario Corso, in esclusiva su SportMediaset.it durante 4-4-2, ricorda commosso l'ex compagno: "Come portiere è stato uno dei grandi del calcio italiano, era uno dei pilastri della nostra squadra. Negli anni successivi non ho trovato nessun portiere che gli assomigliasse, perché era un portiere unico: aveva un senso della posizione incredibile, quindi non ha mai fatto parate miracolose perché si trovava sempre nel posto giusto al momento giusto".

Poi un piccolo confronto tra l'Inter di HH e quella del Triplete: "Sarti era il primo di quella formazione indimenticabile. Nel 2010 c'erano tanti grandi campioni ma per dire tutta la formazione si avevano più difficoltà rispetto alla nostra".

"SPALLETTI UN GRANDE PROFESSIONISTA"
Giornate particolari in casa Inter, con il nuovo allenatore Spalletti in procinto di firmare. Corso commenta: "È un grande professionista, ha fatto bene in Russia e anche alla Roma. È una persona seria e preparata e credo che abbia tutte le qualità per fare benissimo anche a Milano. Non essendoci la possibilità di prendere Conte o Simeone penso che Spalletti sia stata la prima scelta: in Italia ha dimostrato di essere uno dei migliori allenatori. Cosa manca all'Inter per tornare grande? Credo che la società farà di tutto per accontentare Spalletti: le disponibilità ci sono e la voglia anche. C'è tutto per tornare ai massimi livelli".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments