Fifa, elezioni il 26 febbraio 2016

Si sceglierà il successore di Joseph Blatter

  • A
  • A
  • A

Le elezioni presidenziali della Fifa, per scegliere il successore di Joseph Blatter, si svolgeranno il 26 febbraio del 2016. Lo ha deciso il comitato esecutivo del massimo organismo calcistico mondiale che si è riunito oggi a Zurigo. Il dirigente svizzero resterà al suo posto per altri sette mesi. Spera Ali Bin Al-Hussein, principe di Giordania, e principale antagonista. Ma attenzione a Michel Platini, attuale numero 1 della Uefa.

Nel frattempo, Ali Bin Al-Hussein ha chiesto a Blatter di farsi subito da parte e chiede un commissario. "Le sue dimissioni non possono trascinarsi ancora a lungo. Deve andare via adesso, non gli si può permettere di pianificare la sua successione e gestire il processo elettorale. C'è in gioco il futuro della Fifa. Ci vuole una leadership indipendente ad interim per gestire il processo che porta alle elezioni oltre alle riforme da discutere prima del voto. Solo un soggetto indipendente può assicurare le garanzie sufficienti per mettere su un processo solido con scadenze significative".

Per quanto riguarda Platini, da diverse federazioni europee, asiatiche, nord e centro americane, è arrivato un nuovo invito perché presenti la sua candidatura. Così la BBC: "La maggioranza dei presidenti federali starebbe chiedendo a Le Roi di candidarsi". L'attuale numero uno della Uefa avrebbe l'appoggio di Europa, Asia, Sudamerica e Concacaf, che comprende le federazioni di Nord e Centro America. Ma Platini non avrebbe ancora preso una decisione a riguardo. Infine, ci sono gli outsider: Luis Figo, Zico e Diego Armando Maradona.

E subito dopo le decisione dell'esecutivo Fifa sulle elezioni, la conferenza stampa di Joseph Blatter. Con una scena fuori ordinanza. Al presidente della Fifa sono state lanciate banconote false, con grande imbarazzo suo e di chi gli stava intorno. Un uomo ha fatto irruzione nella sala e ha cominciato a gettare su Blatter banconote false, prima di essere portato via dalla Sicurezza. Stando a quel che sostiene la BBC, autore del tutto sarebbe Simon Brokdin, un comico inglese.

"Non sarò candidato alle elezioni presidenziali nel 2016. La Fifa avrà un nuovo presidente. Sono curioso di sapere chi sarà....". Lo ha detto Sepp Blatter, numero dimissionario della federazione mondiale del calcio, dopo che la Fifa ha fissato la data per il congresso - 26 febbraio 2016 - in cui verrà scelto il nuovo leader.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments