COVID LIVE
TEMPO REALE

Il Covid spaventa il calcio: la situazione nelle squadre in giro per l'Europa

Serie A nel caos dopo il boom di contagi alla ripresa della preparazione. Anche all'estero casi in aumento

  • A
  • A
  • A

La Serie A riparte nel caos più totale. È boom di contagi Covid dopo i tamponi effettuati alla ripresa della preparazione dopo la sosta natalizia e casi di positività sono emersi praticamente in tutte le squadre. E anche all'estero la situazione è complicata.

LA SITUAZIONE SQUADRA PER SQUADRA
Atalanta
: Musso e Palomino
Bologna: Molla, Viola, Dominguez, Hickey, Medel, Vignato, Santander e Van Hooijdonk
Cagliari: Nandez
Empoli: sono tornati negativi i 3 positivi nel gruppo squadra
Fiorentina: 2 giocatori positivi e tre tesserati vicini alla prima squadra
Genoa: Serpe e un altro giocatore
Inter: Dzeko, Cordaz e Satriano
Juventus: Pinsoglio e Nedved
Milan: Tatarusanu. Annunciati altri 3 positivi 
Napoli: Osimhen (quarantena in Nigeria), Lozano, Malcuit, Mario Rui, Meret, tre membri dello staff e un magazziniere, oltre a Spalletti.
Roma: Mayoral, Fuzato e un altro giocatore
Salernitana: positivi 10 giocatori e due membri dello staff
Sampdoria: Augello, Falcone
Sassuolo: positivi 3 giocatori della prima squadra, uno è Peluso, e un membro dello staff
Torino: sei calciatori e due membri dello staff. 
Venezia: positivi 2 tesserati
Verona: 8 giocatori positivi e tre membri dello staff
Udinese: 12 calciatori e 3 membri dello staff

IPOTESI TORINO-FIORENTINA LUNEDÌ ALLE 18.30
Torino-Fiorentina potrebbe slittare a lunedì alle 18.30. L'ipotesi nasce dal fatto che mercoledì l'ASL di Torino aveva messo in quarantena la squadra granata per 5 giorni (di qui l'impossibilità di andare a Bergamo per giocare contro l'Atalanta) e i cinque giorni scadrebbero proprio lunedì: in questo modo il rinvio sarebbe di sole 24 ore creando un problema in meno nel calendario. Decisiva la giornata di sabato con il nuovo giro di tamponi del Torino dopo che quelli odierni non hanno evidenziato ulteriori positività.

UDINESE: ALTRI CINQUE POSITIVI
"Udinese Calcio comunica che, in seguito ad ulteriori test molecolari effettuati sui componenti del gruppo squadra, sono stati riscontrati cinque nuovi casi di positività al Covid-19 (quattro giocatori ed un membro dello staff). Il Club ha attivato le procedure previste dalle normative e dai protocolli in essere informando le autorità sanitarie competenti. I membri del gruppo squadra attualmente positivi e, dunque, in isolamento sono 15 (12 calciatori e 3 componenti dello staff)".

TORINO: NON CI SONO NUOVI POSITIVI
Non sono emerse ulteriori positività dal giro di tamponi effettuati oggi il bilancio dei contagiati all'interno del Torino è rimasto di sei calciatori e due membri dello staff. Una buona notizia per l'ambiente granata, costretto a saltare la trasferta di Bergamo contro l'Atalanta. Così, la squadra di Juric ha ripreso i lavori sul campo, anche se al momento la sfida casalinga di domenica pomeriggio alle 14.30 contro la Fiorentina di Vincenzo Italiano resta ad altissimo rischio. Bremer e compagni hanno svolto una sgambata dopo gli allenamenti a domicilio cui erano stati costretti dall'Asl Città di Torino.

GENOA: CRISCITO TORNA NEGATIVO
Il capitano del Genoa Domenico Criscito è guarito dal Covid. A dare l'annuncio, su Instagram, è la moglie Pamela Chiccoli. 'Finalmente tutti negativi!!! Ogni pezzo piano piano al suo posto', si legge nella storia.

SPEZIA: QUATTRO GIOCATORI TORNANO NEGATIVI
Comunicato dello Spezia: "Buone notizie per Thiago Motta che ha riaccolto in gruppo Kovalenko, Manaj, Hristov e Nzola, risultati negativi ai tamponi di controllo e nuovamente a disposizione del tecnico spezzino".

JUVE, CHIELLINI È GUARITO
"Giorgio Chiellini ha effettuato il controllo con test diagnostico (tampone) per Covid-19 con esito negativo. Il giocatore pertanto guarito e non più sottoposto al regime di isolamento, si unirà alla squadra domani al JTC".

INTER: DZEKO NEGATIVO AL PRIMO TAMPONE
Edin Dzeko è guarito dal Covid. Il tampone effettuato stamani è risultato negativo e se la cosa verrà confermata anche dal secondo controllo molecolare, l'Inter potrà riavere l'attaccante bosniaco già contro la Lazio. Per il momento ha lavorato a parte, da domani dovrebbe riunirsi al resto del gruppo. Restano invece positivi Cordaz e Satriano.

SALERNITANA, UN ALTRO POSITIVO
La Salernitana comunica che "a seguito dei tamponi effettuati in data odierna, un ulteriore calciatore è risultato positivo al Covid-19". Non è stato rivelato il nome dell'atleta in questione. 

SERIE C, RINVIATA LA 22ESIMA GIORNATA
È stata rinviata al 23 febbraio prossimo la 22/a giornata, terza di ritorno, del campionato di Serie C, che era in programma per il 16 gennaio. È l'ufficializzazione di quanto anticipato ieri all'ANSA dal presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, il quale ha disposto un nuovo rinvio dopo quello della 21/a giornata, già deliberato. "Sentiti il Consiglio direttivo e il parere del consulente medico scientifico, considerati il permanere delle condizioni di incertezza derivante dall'emergenza da Covid-19 - recita una nota -, si dispone il posticipo della 3/a giornata di ritorno di Serie C".

BOLOGNA, I GIOCATORI SI ALLENANO A CASA
Scadranno domenica i 5 giorni di isolamento ordinati dall'Asl di Bologna al gruppo squadra di Sinisa Mihajlovic in seguito agli otto casi di positività al Covid-19. Il Bologna non potrà quindi presentarsi a Cagliari per il match in programma domenica. I calciatori del Bologna svolgono lavoro di mantenimento atletico ciascuno a casa propria. Domenica calciatori e staff tecnico saranno sottoposti a tampone e in caso di negatività l'Asl potrebbe consentire il ritorno al lavoro in vista della sfida con il Napoli, del 16 gennaio.

LIGUE 1: RINVIATA ANCHE MONTPELLIER-TROYES
Dopo il parere della commissione nazionale Covid della Federazione francese (FFF), in merito al numero dei 13 giocatori del Troyes risultati positivi e assenti con certezza per la partita di Montpellier, questa domenica la commissione competizioni della LFP ha deciso di rinviare la gara della 20a giornata di Ligue 1. La nuova data verrà comunicata in seguito. Questa è la terza partita rinviata questo fine settimana a saltare in Francia a causa del Covid, dopo Angers-Saint-Etienne e Lille-Lorient. 

PROTOCOLLO SERIE A: MERCOLEDÌ RIUNIONE CALCIO-GOVERNO
Quattro partite fermate dalle Asl per evitare l'esplodere dei contagi. Altre che non si sarebbero dovute disputare che invece si sono giocate regolarmente. È caos in Serie A per l'esplodere dei contagi ma anche perché non esiste una voce unica tra le Asl. Il governo sta quindi lavorando ad un'intesa tra le Regioni e la Lega di Serie A per "stabilire una regolamentazione uniforme e con criteri precisi" per "garantire la regolarità del campionato e la sicurezza di giocatori e appassionati". Lo ha detto il ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini annunciando che mercoledì ci sarà una riunione della Conferenza Stato-Regioni per trovare l'intesa con la Lega, alla quale parteciperanno anche il ministro della Salute Roberto Speranza e il sottosegretario con delega allo Sport Valentina Vezzali. Nel frattempo, la Lega ha chiesto chiarezza al Governo per avere un protocollo univoco, anche per quanto riguarda il potere decisionale delle ASL territoriali. Di seguito la nota della Lega: "Il Consiglio di Lega ha approvato oggi all'unanimità un "protocollo", coerente con le regole adottate già dalla Uefa, che stabilisce l'obbligo di scendere in campo per le squadre con almeno 13 giocatori della prima squadra e della Primavera (sempre se maggiorenni) risultati negativi ai test per rilevare il Covid-19. Il regolamento adottato permetterà di proseguire la stagione e portare a termine il campionato di Serie A Tim, con l'auspicio che non intervengano più le ASL con provvedimenti confusi e incoerenti che, al momento, stanno creando gravi danni al sistema sportivo italiano, con devastanti impatti economici e riflessi di carattere sociale". Importante poi il passaggio sulla fiducia che la Lega ripone nello svolgimento completo della prossima giornata il 9 gennaio: "A seguito della pubblicazione del "protocollo" odierno prevale la fiducia di poter disputare tutti gli incontri della prossima giornata del 9 gennaio, superando finalmente la confusione generata dai provvedimenti delle ASL. La Lega Serie A esprime infine soddisfazione per gli interventi odierni del Ministro Gelmini e del Sottosegretario allo Sport Vezzali, volti a trovare soluzioni nell'interesse della regolarità del campionato e della sicurezza per i giocatori". Attese novità, quindi, dalla prossima riunione di mercoledì del Governo per avere una volta per tutte un quadro chiaro sulla situazione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti