Bologna, poker per la salvezza

Al Dall'Ara la squadra di Donadoni vince grazie a una doppietta di Destro a una rete di Taider e a un autogol di Danilo

di
  • A
  • A
  • A

Vittoria pesante per il Bologna. Al Dall'Ara la squadra di Donadoni batte 4-0 l'Udinese e conquista la salvezza matematica. Gara subito in discesa per i rossoblù, che sbloccano il match dopo due minuti con Destro e poi raddoppiano con Taider nel recupero del primo tempo. Nella ripresa gli uomini di Delneri provano a reagire, ma è ancora il Bologna a colpire con Destro al 59'. Un'autorete di Danilo poi chiude i conti al 68'.

A Bologna torna il sorriso. In un colpo solo la squadra di Donadoni archivia il discorso salvezza con una vittoria convincente e registra notizie positive sul fronte Destro, che in questo finale di stagione ritrova il feeling col gol e la fiducia dell'ambiente. Con tre reti in due partite, Mattia si prepara a chiudere l'anno alla grande, mostrando grande intesa con Verdi, gioiellino ancora tutto da scoprire ma già in grado di fare la differenza a certi livelli. Pomeriggio da dimenticare invece per l'Udinese, che interrompe nel peggiore dei modi il suo momento magico e la rincorsa al decimo posto in classifica. 

Nonostante le assenze, al Dall'Ara l'avvio del Bologna è super. La squadra di Donadoni parte forte, trova la profondità delle giocate dalla parte di Donsah e sblocca subito la gara dopo due minuti grazie a Destro, che torna a segnare in casa dopo cinque mesi di digiuno. Un gol che indirizza il match sui binari rossoblù. Ordinato e rapido nelle ripartenze, il Bologna ha spazio per manovrare con precisione e verticalizzare. Krejci segna di tacco, ma il ceco è in fuorigioco e Celi annulla. Colpita a freddo, l'Udinese prova a reagire sfruttando gli inserimenti di De Paul e le sponde di Zapata, ma Maietta e Gastaldello fanno buona guardia. Con le squadre corte, il match si gioca soprattutto in mediana. Più delle giocate però si notano i tanti errori in appoggio e la gara si trasforma in un duello a centrocampo. In pressione, la squadra di Delneri guadagna metri e Maietta salva sulla linea un colpo di testa di Jankto. Dall'altra parte invece è Verdi a illuminare il Dall'Ara, ma Destro non ne approfitta. Con l'area rossoblù intasata, De Paul ci prova da fuori, ma Mirante è attento e il Bologna chiude il primo tempo in avanti raddoppiando i conti nel recupero con Taider, perfettamente imbeccato da Krejci dopo una bella azione sulla destra. 

Nella ripresa Delneri fa entrare Perica e passa a 4-2-4. Il tema della gara però non cambia. Il Bologna difende basso e riparte, affidandosi alla qualità di Verdi e ai cambi di gioco per sfruttare gli spazi. Bloccata, lenta e imprecisa a ridosso delle punte, l'Udinese invece si affida ai calci piazzati per provare ad accorciare le distanze, ma presta il fianco ai rossoblù, che dilagano. Il tandem Verdi-Destro funziona a meraviglia e in nove minuti arrivano altri due gol. Il tris lo firma ancora Destro, il poker invece arriva grazie a un sinsitro di Verdi deviato in porta da Danilo. Nel finale è un tiro al bersaglio verso la porta di Karnezis. Destro segna ancora di testa, ma Celi annulla giustamente. Poi si gioca solo per dovere fino al triplice fischio. A Bologna splende il sole: quattro gol e salvezza blindata. 

Destro 7: tre gol in due partite per chiudere la stagione alla grande. Torna a segnare dopo cinque mesi al Dall'Ara e trascina la squadra firmando sempre gol pesanti. Bomber ritrovato
Verdi 7: idee e qualità. Ottima l'intesa con Destro, a cui regala l'assist per la doppietta. Dal suo sinistro arriva anche il quarto gol
Krejci 7: instancabile. Si fa sempre trovare in profondità, allungando la squadra e costringendo l'Udinese ad arretrare. Regala a Taider l'assist per il gol del 2-0
Torosidis 5,5: unica nota stonata della giornata per il Bologna. Non trova le distanze, mostrando grande indecisione anche nelle chiusure. Donadoni lo leva al 52'
Jankto e De Paul 5: giornata storta per i due gioiellini di Delneri. Per entrambi nessun guizzo e una sostituzione pesante alla fine del primo tempo
Danilo 4,5: pomeriggio da dimenticare. Destro non lo vede mai e poi devia alle spalle di Karnezis la palla del 4-0

BOLOGNA-UDINESE 4-0

Bologna (4-3-3): Mirante 6; Torosidis 5,5 (7' st Krafth 6), Maietta 6,5, Gastaldello 6,5 (41' st Okwonkwo sv), Mbaye 6; Donsah 6,5, Viviani 6,5 (30' st Petkovic 6), Taider 6,5; Verdi 7, Destro 7, Krejci 7. 
A disp.: Da Costa, Ravaglia, Oikonomou, Masina, Sadiq. All.: Donadoni 7
Udinese (4-4-2): Karnezis 5,5; Widmer 5, Danilo 4,5, Angella 5, Felipe 5,5; De Paul 5 (1' st Perica 5,5), Badu 5,5, Hallfredsson 6, Jankto 5 (1' st Matos 5); Zapata 5,5, Thereau 5 (15' st Kums 5,5). 
A disp.: Scuffet, Perisan, Heurtaux, Gabriel Silva, Adnan, Evangelista, Ewandro. All.: Delneri 5
Arbitro: Celi
Marcatori: 2' Destro (B), 46' Taider (B), 14' st Destro (B), 23' st aut. Danilo (U)
Ammoniti: Viviani (B); Hallfredsson, Zapata, Danilo (U)
Espulsi: -

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments