Serie A, Napoli-Atalanta 1-2: Zapata e Pasalic, rimonta da Champions

Dopo il vantaggio di Mertens gli azzurri sprecano molto e nella ripresa i nerazzurri hanno costruito i tre punti per l'aggancio al Milan al quarto posto

di MAX CRISTINA

Colpo da Champions per l'Atalanta che nel posticipo della 33a giornata di Serie A ha battuto 2-1 in rimonta il Napoli al San Paolo. Primo tempo tutto di marca azzurro con il gol di gluteo di Mertens al 28' a capitalizzare la mole di gioco. I ragazzi di Ancelotti sprecano molto a inizio ripresa con Mertens e Milik, poi vengono puniti da un'ottima Atalanta prima da Zapata al 69' e poi da Pasalic all'80', entrambi da due passi.

Atalanta, rimonta da Champions

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25

LA PARTITA

Due partite in una, tante espressioni diverse al fischio finale e un solo grande punto di svolta a legare il tutto. L'Atalanta ha sbancato il San Paolo giocando un secondo tempo di altissimo livello, trascinata dall'acciaccato Ilicic il cui ingresso al 55' ha ridato geometrie e profondità dopo un'ora in balia del Napoli. Gli azzurri dal canto loro hanno di che recriminare per non aver chiuso la contesa in almeno 3-4 occasioni e crollando fisicamente nel finale sotto gli strappi della banda Gasperini. Il 2-1 orobico a pochi giorni dal ritorno della semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina (3-3 all'andata a Firenze) vale il quarto posto a pari punti col Milan, ma soprattutto manda un messaggio a tutte le rivali: la Dea non molla un centimetro.

Eppure al San Paolo in più di un'occasione l'Atalanta si è trovata a pochissimi secondi - o millimetri - dall'alzare bandiera bianca. Se l'ingresso di Ilicic ha cambiato il volto ai nerazzurri, l'episodio che col senno di poi può apparire come un segnale è arrivato qualche minuto prima della discesa in campo dello sloveno. Minuto 50, Mertens spedisce Milik davanti a Gollini con un magia e con altrettanto incredibile gioco di prestigio Masiello spazza via il pallone 2 centimetri prima che questo si trasformi nel 2-0 del Napoli. Un flash incredibile, un rimpianto enorme per gli uomini di Ancelotti e un punto di partenza per l'Atalanta che da quel momento in poi ha dominato la sfida. Nel primo tempo invece era stato un monologo del Napoli con Mertens bravo e fortunato a sbloccare il match di gluteo al 28' dopo aver fallito un'occasione clamorosa all'11'.

Prima del pareggio di Zapata a metà ripresa però ancora il belga ha avuto tra i piedi l'occasione di raggiungere Maradona a quota 81 gol in Serie A, sprecandola prima e dopo Milik-Masiello, sbagliando tutto anche a tu per tu con Gollini pochi secondi prima dell'azione del pari dei nerazzurri. Al 69', con la regia di Ilicic, Hateboer è scappato via sulla destra regalando a Duvàn il classico gol dell'ex. Non un episodio casuale, anzi, forse anche per la stanchezza europea - fisica e mentale - il Napoli negli ultimi venti minuti è sparito dal campo lasciando campo alle triangolazioni dell'Atalanta che all'80' ha trovato l'azione corale giusta per far saltare il banco: ancora Ilicic per Zapata in profondità con il colombiano che dopo aver saltato Ospina ha consegnato a Pasalic un pallone da spingere in rete per l'aggancio al Milan al quarto posto.

LE PAGELLE

Mertens 6,5 - Segna un gol capitalizzando l'ottimo taglio, poi nella ripresa si dimostra in forma ma anche tremendamente impreciso. Sbaglia troppo negli ultimi metri.

Malcuit 6,5 - Sulla destra è propositivo e pericoloso. Con un inserimento manda in porta Mertens, ma per tutta la partita è un'opzione per i compagni molto più che in altre occasioni.

Zapata 7,5 - Partita complicata a fare a sportellate con Koulibaly. La vede poco, ma gli bastano due occasioni buone per timbrare il cartellino da ex con un movimento sul primo palo e fare l'assist decisivo a Pasalic.

Gomez 6 - Ci prova con personalità, ma non trova lo spazio per essere decisivo e pericoloso soprattutto nel primo tempo.

Ilicic 7 - Il suo ingresso cambia il volto all'Atalanta, con la sua tecnica e le sue giocate (a suo ritmo) toglie un po' di pressione a Gomez e dà slancio alla manovra. Dai suoi piedi parte l'azione del pareggio.

Allan 5 - Dopo un primo tempo di gamba e grinta, nella ripresa naufraga in mezzo al campo. Saltato sempre con troppa facilità sia da Gomez che da Ilicic.

LE STATISTICHE

- L’Atalanta è la squadra che ha guadagnato più punti da situazione di svantaggio in questo campionato (20).
- L’Atalanta ha collezionato cinque vittorie esterne nel 2019 in Serie A, nessuna squadra ha fatto meglio nel periodo.
- Il Napoli non perdeva un match di Serie A giocato dopo una partita nelle coppe europee dall’ottobre 2016, proprio contro l’Atalanta (0-1).
- Il Napoli per la prima volta in questo campionato ha perso un match al San Paolo dopo essere andato in vantaggio.
- Il Napoli ha collezionato due sconfitte al San Paolo nel 2019 in Serie A, lo stesso numero di KO interni registrati nelle precedenti 23 gare casalinghe.
- L’Atalanta ha messo a segno 41 gol nella ripresa nel campionato in corso, almeno quattro in più rispetto a qualsiasi altra squadra nella competizione.
- Duván Zapata con 21 reti in campionato è ad una sola lunghezza da Jeppson, il secondo miglior marcatore della storia dell'Atalanta in una singola stagione di Serie A.
- Solo Lionel Messi (15) ha segnato più gol in trasferta di Duván Zapata (14) nei Top-5 campionati europei in corso.
- Dries Mertens ha preso parte attiva a cinque gol (tre reti, due assist) nelle sue ultime tre presenze al San Paolo in campionato.
- Mario Pasalic ha realizzato due gol nelle sue ultime tre trasferte in campionato.
- Marten de Roon ha collezionato la sua 100ª presenza nella massima serie. 

IL TABELLINO

NAPOLI-ATALANTA 1-2
Napoli (4-4-2):
Ospina 5,5; Malcuit 6,5, Chiriches sv (12' Luperto 5,5), Koulibaly 6, Hysaj 5,5; Callejon 6, Allan 5, Fabian Ruiz 5,5, Zielinski 6 (36' st Verdi sv); Milik 5,5, Mertens 6,5 (32' st Younes 6). A disp.: Meret, Karnezis, Mario Rui, Ghoulam, Insigne, Gaetano. All.: Ancelotti 5,5.
Atalanta (3-4-1-2): Gollini 6,5; Mancini 5,5, Djimsiti 6, Masiello 6,5; Hateboer 6,5 (31' st Gosens 6), Freuler 5 (10' st Ilicic 7), De Roon 6,5, Castagne 5,5; Pasalic 6; Gomez 6, Zapata 7,5. A disp.: Berisha, Rossi, Palomino, Reca, Kulusevski, Gosens, Ibanez, Piccoli, Pessina, Barrow. All.: Gasperini 6,5.
Arbitro: Orsato
Marcatori: 28' Mertens (N), 22' st Zapata (A), 35' st Pasalic (A)
Ammoniti: Hysaj, Koulibaly (N); Mancini (A)
Espulsi: nessuno

TAGS:
Napoli
Atalanta
Calcio
Serie a
Pagelle
Tabellino

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X