"Gasp ha colpito nostro dirigente"

Bufera intorno al tecnico dell'Atalanta. Il vicepresidente blucerchiato Romei: "Ci sono testimoni, parola alla Procura Federale"

  • A
  • A
  • A

Post gara infuocato a Marassi. La Sampdoria accusa il tecnico dell'Atalanta Gasperini di aver colpito con una manata il segretario generale Massimo Ienca nel tunnel che porta agli spogliatoi dopo l'espulsione. La replica: "Ienca lo conosco bene, me lo sono trovato di fronte e mi ostruiva il passaggio. L'ho appena spostato, è una sceneggiata". Il vicepresidente blucerchiato Romei: "Ci sono testimoni, ora la Procura Federale farà il suo corso".

Gasperini, che stava protestando in modo veemente per il rigore assegnato alla Sampdoria, uscendo dal campo ha incrociato il dirigente blucerchiato e secondo l'accusa lo ha colpito, spingendolo. Ienca, cadendo a terra, si sarebbe procurato una contusione a una mano. "Ienca è una persona che conosco bene, ha un lunghissimo passato nel Genoa. Conosco anche alcuni componenti della sua famiglia. Me lo sono trovato di fronte e mi ostruiva il passaggio e io l'ho appena spostato per passare. Questo è quello che è successo, il resto è una grande sceneggiata e lui ogni tanto è abituato a queste cose", ha replicato Gasperini fornendo la sua versione dei fatti. "Dobbiamo stare molto attenti in queste ultime undici partite, con la classifica così corta bisogna stare attenti anche agli episodi in questa fascia di classifica - ha detto ancora l'allenatore dell'Atalanta - Certi episodi sono veramente pesanti in queste domeniche e possono cambiare l'esito delle gare. Accendiamo un po' i fari anche su queste squadre". In conferenza stampa Gasperini ha aggiunto che il dirigente della Sampdoria "è un provocatore. Già l' anno scorso mentre uscivo si era messo dietro di me e batteva le mani. Oggi non c'è stato niente di così eclatante. Mi ostruiva il passaggio per gli spogliatoi".

"Non c'è stata alcuna sceneggiata o provocazione. Questo non è sport - ha detto il vicepresidente della Sampdoria Romei - Ci sono dei testimoni, mi parlano di una manata abbastanza forte. La Procura Federale farà il suo corso. Questi atteggiamenti sono da censurare". E ancora: "Ci sono dei testimoni e non so quale tipo di provocazione ci sia stata, ma ciò non giustifica il fatto di colpire una persona tesserata di un'altra società. E' una cosa grave. Ci sono dei testimoni che se hanno visto vuol dire che qualcosa c'è stato. Se ci sarà querela? Ienca probabilmente farà richiesta ma questo lo vedremo. Io adesso sto parlando per la Sampdoria. Sono dell'idea che a fine partita ci si dia la mano. Non c'è altro da dire".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments