VOGLIA DI STADIO

Assalto agli abbonamenti: Inter in vetta e le big vanno verso il sold-out

Tra i ricavi dei club tornano gli incassi al botteghino, da record in questa stagione

  • A
  • A
  • A

A due settimane dall'inizio della Serie A c'è voglia di calcio, ma soprattutto voglia di stadio. Dopo due anni di stop forzato causa Covid-19 il ritorno alla normalità passa anche dalla possibilità di rilanciare le campagne abbonamenti. E pure senza un calciomercato al livello delle grandi potenze europee, la risposta dei tifosi è stata una vera e propria corsa ad assicurarsi un posto sugli spalti. Inter e Milan guidano la classifica con oltre 40mila tessere vendute, non accadeva dalla stagione 2008/09. I nerazzurri sono in vetta con 41.000 abbonamenti venduti, mille in più dei cugini rossoneri. Alle spalle delle due milanesi c'è la Roma a quota 36mila, ovvero il 100% degli abbonamenti messi a disposizione e venduti ancora prima dell'arrivo di Dybala. Seguono Juventus e Lazio, entrambe hanno venduto 20.200 tessere. Fiorentina e Lecce sono appena sotto quoto 20 mila con rispettivamente 19mila e 18.400 abbonamenti. Superano i 12mila Atalanta, Sampdoria e Bologna, mentre Udinese e Verona si fermano a circa 10mila tessere.  La Salernitana registra oltre 6mila abbonamenti, seguita da Empoli e Monza con 3.900 e 3.500 pass stagionali sottoscritti. Chiudono Spezia e Cremonese con 2.000 abbonati. Manca all'appello il Napoli che ha lanciato la campagna abbonamenti settimana scorsa ed è ancora troppo presto per tracciare un bilancio. 

Abbonamenti Serie A – La classifica completa:

Inter – 41.000 abbonati
Milan – 40.000 abbonati
Roma – 36.000 abbonati
Juventus e Lazio – 20.200 abbonati
Fiorentina – 19.000 abbonati
Lecce – 18.400 abbonati
Atalanta – 12.703 abbonati
Sampdoria – 12.100 abbonati
Bologna – 12.000 abbonati
Udinese – 10.500 abbonati
Verona – 10.015 abbonati
Salernitana – 6.161 abbonati
Empoli – 3.900 abbonati
Monza – 3.500 abbonati
Spezia – 2.075 abbonati
Cremonese – 2.000 abbonati
Napoli, Sassuolo e Torino – Dati non comunicati

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti