Calcio ora per ora

argentina, paredes: "rigore finale? ho anche pensato di sbagliare"

"Prima di calciarlo, durante la camminata, che e' lunghissima, pensi

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

"Prima di calciarlo, durante la camminata, che e' lunghissima, pensi ad un sacco di cose, anche alla possibilita' di sbagliarlo. Sapevo che Lloris sarebbe andato dove l'avrei calciato, perche' e' il mio lato preferito. Ma ho calciato bene anche se sono un po' scivolato. Leandro Paredes racconta il trionfo dell'Argentina al Mondiale in Qatar in una intervista a Dazn insieme al compagno di Nazionale e alla Juventus Angel Di Maria. "Se chiudo gli occhi, il mio primo ricordo e' il gol di Montel - ha aggiunto il centrocampista - La parata di Martinez su Kolo Muani? E' stata una follia quella parata perche' la partita era finita. Anche con l'Australia ne ha fatta una uguale decisiva". A proposito del rapporto con il 'Fideo', l'ex Roma ha spiegato di essere "orgoglioso di lui, di quello che ha vinto e dell'essere umano che e'. Essere suo compagno e' un onore e aver vinto con lui". La notte prima della finale "sapevamo cosa sarebbe successo. Sono stato in sala giochi con Lo Celso e De Paul ad ascoltare la musica fino a tardi - ha raccontato - Le tensioni con l'Olanda? Ero davanti alla loro panchina. Ho vinto un contrasto, ho visto che la panchina si e' alzata e allora prima del secondo contrasto ho calciato verso di loro".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti