Italia,pokerissimo al Liechtenstein

La squadra di Ventura si sveglia nella ripresa e ringrazia Insigne: gol capolavoro e assist per Belotti. Poi Eder, Bernardeschi e Gabbiadini

di
  • A
  • A
  • A

A Udine l'Italia batte 5-0 il Liechtenstein, rimane agganciata alla Spagna in vetta al gruppo G (16 punti a testa), e ora il pass-mondiale si giocherà nello scontro-diretto del 2 settembre al Santiago Bernabeu di Madrid. Il muro eretto dalla squadra di Pauritsch regge ben 35', fino alla magia di Insigne. Il napoletano è ispiratissimo e serve anche l'assist a Belotti (52'). Eder fa tris (74'). Poker di Bernardeschi (83') , chiude Gabbiadini (91').

La foga e la voglia di vincere ha rischiato di giocare un brutto scherzo agli azzurri, che hanno impiegato 35' per buttare giù il muro del Liechtenstein e, dopo un primo tempo così così, sono riusciti a dilagare solo nella ripresa. La contemporanea vittoria della Spagna in Macedonia costringe, però, l'Italia, in netto svantaggio nella differenza reti, a vincere lo scontro-diretto del Bernabeu per qualificarsi direttamente alla fase finale di Russia 2018. Impresa non facile, soprattutto se la squadra di Ventura sarà quella vista nella prima frazione. Molto meglio nella ripresa, trascinata da un Insigne davvero in stato di grazia e con un Belotti finalizzatore e assist-man dopo un primo tempo da dimenticare. L'avversario, come si sapeva, era davvero modesto, ma un bel complimento va anche a Ventura, bravo ad azzeccare i cambi: Eder, Bernardeschi e Gabbiadini, oltre che trovare la via del gol, hanno portato quella verve necessaria per riuscire a dilagare nel finale di tempo.

La vera notizia del primo tempo è che il muro eretto dal Liechtenstein regge la bellezza di 35'
dall'assalto di un'Italia che parte convinta, ma che con il passare dei minuti perde slancio. Il portiere Jehle è chiamato a poco più che l'ordinaria amministrazione, fino alla magia di Lorenzo Insigne: lo scugnizzo controlla di destro un passaggio di Spinazzola, se la sistema con il petto e con un delizioso destro batte Jehle. E' un raggio di luce in un primo tempo che non ha soddisfatto Ventura. Unico (parziale) alibi è uno splendido gol al volo annullato a Candreva dopo 2' che avrebbe senza dubbio messo la gara su altri binari. Gli azzurri giocano poco e male sulle fasce e al modesto Liechtenstein non sembra vero poter reggere senza troppi patemi. Anzi, gli uomini di Pauritsch trovano il modo di far venire i brividi a Buffon con un tiro da 30 metri di Polverino che sibila a lato di pochissimo. Poco meglio l'Italia dopo l'euro-gol di Insigne, ma Jehle si oppone prima su Immobile e poi su Chiellini.

Il capolavoro disegnato nella prima frazione mette le ali a Insigne, che si carica sulle spalle i balbettanti compagni.
E' suo lo splendido filtrante per Belotti che fa secco Jehle. Come un effetto domino, Lorenzinho sveglia il Gallo che a sua volta si trasforma in assist-man per Eder dopo che l'arbitro gli ha negato un evidente rigore per un fuorigioco inesistente. Si vede che chi è partito dalla panchina ha una carica speciale e così arriva il poker di Bernardeschi (sinistro che fulmina il non impeccabile numero 1 ospite) e poi nel recupero c'è gloria anche Gabbiadini, che cala il pokerissimo. Risultato forse troppo pesante per il Liechtenstein, ma che per gli azzurri fa morale in vista della sfida decisiva del 2 settembre contro la Spagna, quando al Bernabeu servirà la grande impresa.

Insigne 8 - Il gol che sblocca il match è un autentico capolavoro. Poi l'assist per Belotti e tante belle giocate.
Belotti 7 - Primo tempo opaco, ripresa da grande bomber: gol e assist.
Immobile 6 - Fermato da Jehle nel primo tempo e dal palo nel secondo.
Candreva 5,5 - L'arbitro gli annulla ingiustamente uno splendifo gol dopo 2', poi è sempre poco preciso.

Polverino 6 - Di chiare origini italiane, lotta piazzato davanti alla difesa e spaventa Buffon.
Jehle 5,5 - Piccolo errore su Bernardeschi, incolpevole sugli altri gol subiti.
Frick 5 - Lasciato davvero troppo solo in avanti.

ITALIA-LIECHTENSTEIN 5-0
Italia (4-2-4): Buffon sv; Darmian 6, Barzagli 6, Chiellini 6, Spinazzola 7; Pellegrini 6, De Rossi 6,5; Candreva 5,5 (15' st Bernardeschi 6,5), Belotti 7 (30' st Gabbiadini 6,5), Immobile 6 (22' st Eder 6,5), Insigne 8. A disp.: Donnarumma, Scuffet, Conti, Gagliardini, Astori, Montolivo, Bonucci, D'Ambrosio, El Shaarawy. CT: Ventura 7
Liechtenstein (4-1-4-1): Jehle 5,5; Rechsteiner 5,5, Malin 5,5, Gubser 5,5, Goppel 6; Polverino 6 (43' st Quintans sv); Salanovic 5 (15' st Brandle 5), M. Buchel 5,5, Hasler 5,5, Burgmeier 5 (23' st S. Wolfinger 5,5 ); Frick 5. A disp.: B. Buchel, Hobi, Hofer, F. Wolfinger, Sele, Meier, Foser, Oehri, Erne. CT: Pauritsch 5,5
Arbitro: Clancy (Scozia)
Marcatori: 35' Insigne (I), 7' st Belotti (I), 31' st Eder (I), 38' st Bernardeschi (I), 46' st Gabbiadini (I)
Ammoniti: Polverino (L)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments