Under 21, Di Biagio sfida la Spagna

Il ct dell'Italia alla vigilia del debutto: "Gioca Meret, ho due dubbi di formazione"

  • A
  • A
  • A

E' il giorno della vigilia di Italia-Spagna, esordio degli azzurrini nell'Europeo Under 21, e Gigi Di Biagio presenta la sfida in conferenza al Dall'Ara di Bologna. "L'obiettivo è quello di fare la gara attaccando - ha spiegato il ct - Con la Spagna abbiamo vinto forse una volta con l'Under 21 negli ultimi 20 anni, ma oggi ce la giochiamo. Forse è la volta buona che li battiamo". Sulla formazione: "In porta gioca Meret, ho un paio di dubbi".

Gli Azzurrini giocano in casa e sono tra le grandi favorite alla vittoria finale. Il primo scoglio da superare è quella Spagna che due anni fa ci eliminò. La tensione è quella giusta, piacevole, quella che ti permette di rimanere concentrati. Contiamo sull'appoggio di un grande pubblico. La Spagna la conosciamo bene, non so se sia più forte di due anni fa ma sicuramente il loro stile è lo stesso - ha spiegato Di Biagio - Il nostro obiettivo è quello di fare la gara attaccando, fare gol, ma sempre conservando l'equilibrio giusto, naturalmente. Il nostro modo di pensare e di giocare non deve mai cambiare a prescindere dall'avversario. Vale come un sedicesimo, bisogna iniziare subito con un risultato positivo".

La Spagna è davvero tabù per la nostra Under 21. "Con la Spagna abbiamo vinto forse una volta con l'Under 21 negli ultimi 20 anni, ma oggi ce la giochiamo. Due anni fa giocammo tutta la ripresa in 10, speriamo di giocare 11 contro 11 e di dimostrare di poter competere contro di loro. Magari domani sarà la volta buona per batterli".

L'obiettivo finale non può che essere la vittoria. "Credo che le pressioni siano altissime. Sono 30 anni che ci convivo quindi non mi preoccupo. Voglio giocare bene per provare ad alzare il trofeo, sapendo che tra vincere e non vincere la linea è molto sottile".

BARELLA: "NON PENSO AL MERCATO"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments