NBA

Nba: Jokic regala i Clippers a Denver, Toronto si scioglie contro Boston

Gara-7 contro Utah premia i Nuggets a 30 secondi dalla fine, male i Raptors: nella serie con i Celtics ora è 0-2

  • A
  • A
  • A

Termina con una partita mozzafiato l'infinita serie tra Denver Nuggets e Utah Jazz, con i primi che vincono 80-78 e si guadagnano la semifinale di Conference contro i Clippers. Decisivo Nikola Jokic: per lui 30 punti e 14 rimbalzi, oltre che il canestro del sorpasso finale. Si mette male invece per i Toronto Raptors, che si sciolgono nel quarto periodo e perdono 102-99 con i Boston Celtics, ora sul 2-0 nella serie. Per Jayson Tatum 34 punti.

DENVER NUGGETS-UTAH JAZZ 80-78
Finisce in Gara-7 con l'ennesima battaglia sul filo dei punti una delle serie più accese ed entusiasmanti di questi Playoff, con i Nuggets che riescono a conquistarsi la sfida con i Clippers in un finale manco a dirlo accesissimo. E grazie alla stella Nikola Jokic, che vince una sfida con Rudy Gobert e decide il tutto a 30 secondi dalla conclusione, con i Jazz che non riescono a sfruttare l'ultimo possesso. Finisce dunque 4-3 per Denver, tornata quella squadra vista prima del lockdown e capace di rimontare da un 1-3 che sembrava dare ai ragazzi del Colorado ben poche speranze (in tutta la storia era successo solo altre undici volte). Mattatore, come detto, Jokic: non solo per il finale, ma anche per i 30 punti e 14 rimbalzi disseminati nel corso dell'intera partita. Si scioglie sul più bello Donovan Mitchell, che invece non va oltre i 22, mentre Jamal Murray si ferma addirittura a 17. Brutta prestazione quindi per gli uomini più attesi in casa Utah, e i 19 punti e 18 rimbalzi di un Rudy Gobert encomiabile non bastano. L'intera squadra fa infatti registrare un mortificante 38% al tiro, percentuali con cui dai Playoff si esce. E infatti...

TORONTO RAPTORS-BOSTON CELTICS 99-102
Ora il campanello d'allarme è iniziato a suonare per davvero, e la sensazione che la grande cavalcata possa arrestarsi di fronte a un avversario storicamente rognoso inizia a serpeggiare sempre di più. Toronto cade di nuovo al cospetto dei Celtics, che ora portano la serie con i campioni in carica della Nba sul 2-0. E al netto di un divario come abbiamo visto sostanzialmente recuperabile (chiedere a Denver come si fa), i Raptors si leccano le ferite soprattutto per un finale di partita che denuncia una squadra spaventata e poco lucida. Se Boston vince infatti di appena tre lunghezze, la realtà è che nel quarto periodo gioca praticamente da sola. I campioni riescono infatti a segnare qualcosa come 9 punti negli ultimi 11 minuti, prendendosi sul campo un tremebondo 5/28 che potrebbe costare ben più di un amaro ko in Gara-2. I biancoverdi ringraziano e passano all'incasso. La guida è Jayson Tatum, che mette a referto 34 punti, ma il finale vede come grandissimo protagonista Marcus Smart. Che di punti ne fa 19, ma 15 arrivano da cinque triple nel quarto periodo. Poi Kemba Walker confeziona quel sorpasso a cui Fred VanVleet (19), Pascal Siakam e Serge Ibaka (17 punti per entrambi) non riescono a replicare.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments