Basket ora per ora

Petrucci: "Preolimpico duro, ma non impossibile, Datome simbolo"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

"È vero che la partita di ieri tra Olimpia Milano e Virtus Bologna riconcilia con il basket, ma la realta' e' che ieri tutti i nostri palazzetti erano pieni. Il nostro campionato di basket e' importante, e' un campionato di grandi squadre e di grandi imprenditori che nessun altro sport ha. In piu' per noi il campionato e' lo spot della Nazionale: questo ci fa contenti e ci fa andare avanti". Cosi' Gianni Petrucci, presidente della Federbasket, ospite di Radio Anch'io Sport su Rai Radio 1. Sul preolimpico per Parigi 2024. "Dovremo battere la Lituania, anche se pure il Portorico e' una buona nazionale, con diversi giocatori NBA. Tutti i preolimpici e tutte le partite sono importanti. Il Portorico non sara' facile, come la Lituania. Ma anche noi, quando giochiamo contro grandi nazionali, possiamo fare risultato. Un preolimpico difficile, ma non impossibile", ha detto Petrucci. Sul ruolo di Gigi Datome in Nazionale: "È il simbolo della pallacanestro italiana. Datome come Buffon? Oltre a essere capodelegazione, Datome rappresentera' anche la politica federale. Credo sia all'altezza di questo ruolo. E poi abbiamo anche un grande allenatore come Gianmarco Pozzecco. Sta lavorando bene, anche se ieri purtroppo ha perso, ma e' terzo in classifica nel campionato francese con l'Asvel e ha vinto due partite in Eurolega. In piu' allena in una squadra con un leader come Tony Parker e si sta facendo benvolere. È un personaggio popolare, sa allenare, ha creato grande entusiasmo: al Mondiale tutti volevano vedere i suoi allenamenti. Questo dimostra che abbiamo preso un grande allenatore".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti