NBA: Houston ko a sorpresa, San Antonio parte bene

Belinelli contribuisce al successo degli Spurs, mentre Gallinari non riesce a evitare la sconfitta dei Clippers

NBA: Houston ko a sorpresa, San Antonio parte bene

22 squadre in campo nella notte Nba. Non iniziano bene i Rockets, che cadono contro i Pelicans 131-112, match molto combattuto tra Bucks e Hornets (113-112). Ottima partenza anche dei Raptors (104-116 contro Cleveland), degli Spurs (108-112 su Minnesota), con Belinelli che mette a referto 10 punti in 21’, e New York che invece supera Atlanta 107-126. Successi anche per Utah e Phoenix, cadono i Clippers di Gallinari contro Denver (107-98).

NEW ORLEANS PELICANS-HOUSTON ROCKETS 131-112
Parte col piede giusto New Orleans, che riesce ad aprire la stagione con una vittoria su Houston. Un match dominato dai Pelicans, sempre avanti nei parziali. Avvio da incorniciare per Anthony Davis, autore di una doppia doppia (32 punti e 16 rimbalzi), seguito dal compagno Mirotic (30 punti e 10 rimbalzi); una grande vittoria di squadra, dimostrata anche dalle prestazioni di Moore (21 punti), Randle (25 punti in 23’) e Payton, che invece mette a referto una tripla doppia con 10 punti e altrettanti rimbalzi e assist. Harden comincia dunque con un ko, nonostante 18 punti e 10 assist, mentre Tucker e Chris Paul concludono la propria gara con 19 punti, bene anche Gordon, top scorer della squadra in questa gara (21), invece Carmelo Anthony non riesce a centrare la doppia cifra in termini di realizzazioni.

MILWAUKEE BUCKS-CHARLOTTE HORNETS 113-112
Successo col brivido per Milwaukee, che rischia nel finale di rovinare una vittoria ormai fatta contro Charlotte. I Bucks sono partiti alla grande con il parziale di 36-23 del primo quarto, pareggiando poi il secondo (31-31) e subendo il ritorno degli avversari dopo l’intervallo lungo (26-29 e 20-29), vincendo di un punto. Ovviamente il protagonista della gara è stato il solito Giannis Antetokounmpo, che inizia con 25 punti e 18 rimbalzi, seguito da Bledsoe, che invece in 33’ ne realizza 17, e da Middleton, secondo top scorer di squadra con 19 punti. Hornets che tengono duro soprattutto grazie a Kemba Walker, che si mette in luce con 41 punti, e a Monk, che invece mette a referto 18 punti.

CLEVELAND CAVALIERS-TORONTO RAPTORS 104-116
Toronto che mette subito in chiaro le cose in questa nuova stagione, aprendo con una vittoria sulla finalista della scorsa edizione, vale a dire Cleveland, alla sua prima senza LeBron James. Raptors che conquistano il successo grazie soprattutto a un ottimo controllo del match, come si evince dal secondo quarto, concluso con il parziale di 22-31. Non basta Kevin Love ai Cavaliers, autore di 21 punti, mentre Cedi Osman conclude la propria gara con una doppia doppia di 17 punti e 10 rimbalzi. Dall’altra parte molto bene Kawhi Leonard all'esordio: doppia doppia anche per lui (24 punti e 13 rimbalzi), mentre Kyle Lowry chiude da top scorer con 27 punti.

MINNESOTA TIMBERWOLVES-SAN ANTONIO SPURS 108-112
Porta bene a San Antonio il ritorno di Marco Belinelli, dato che frutta la vittoria contro Minnesota. Spurs che partono alla grande, portandosi già a più 8 (23-31), mentre nelle due frazioni successivi subiscono il ritorno dei Timberwolves (29-25 e 31-25), ma nell’ultimo quarto rimettono le cose a posto con il parziale di 25-31. Minnesota che ha giocato bene fino all’ultimo, grazie soprattutto a Jeff Teague, autore di 27 punti, Jimmy Bulter (23) e Andrew Wiggins (20). Per San Antonio invece ottima prestazione di DeMar DeRozan, top scorer della gara con 28 punti, seguito dal solito Aldridge, doppia doppia con 21 punti e 19 rimbalzi, mentre Rudy Gay chiude con 18 punti; anche Belinelli ha contribuito a questo successo, con 10 punti in 21’.

MIAMI HEAT-ORLANDO MAGIC 101-104
Altra partita combattuta di questa notte di Nba. Miami parte subito avanti con il parziale di 31-25, ma poi disputa un secondo quarto tutt’altro che irresistibile (20-29). Orlando rimane ancora avanti nella terza frazione, per poi portare a casa il successo. Goran Dragic è il trascinatore degli Heat, mettendo a referto 26 punti, bene anche Richardson (21) e Whiteside, doppia doppia con 12 punti e 18 rimbalzi. In spolvero tra i Magic Aaron Gordon, doppia doppia con 26 punti e 16 rimbalzi, il vero trascinatore della squadra, supportato da Fournier, 13 punti, e da Vucevic e Simmons, entrambi con 12 punti.

ATLANTA HAWKS-NEW YORK KNICKS 107-126
New York non ha problemi ad archiviare la pratica Atlanta. Primo quarto molto equilibrato (24-23), ma in seguito i Knicks si scatenano e chiudono il primo tempo con il parziale di 25-49. Gli Hawks tentano di recuperare l’enorme svantaggio, ma alla fine devono arrendersi. Una delle poche note liete di Atlanta è rappresentata da Taurean Prince, autore di 21 punti, invece Young e Bazemore chiudono entrambi a quota 14 punti. Hardaway Jr. è in splendida forma tra New York e lo dimostra con 31 punti, sugli scudi anche Kanter, doppia doppia (16 punti e 11 rimbalzi), Burke e Trier, entrambi con 15 punti.

DALLAS MAVERICKS-PHOENIX SUNS 100-121
Inizio di stagione positivo anche per Phoenix, che ha la meglio su Dallas. Una gara ben giocata dai Suns, che conquistano la vittoria soprattutto per le prestazioni nel primo (24-37) e nell’ultimo quarto (27-38). Mavericks che hanno in Powell il migliore in termini di realizzazioni, 16 punti, mentre Matthews ne mette a referto uno di meno, infine DeAndre Jordan chiude con una doppia doppia (11 punti e 12 rimbalzi). Suns scatenati con Devin Booker, protagonista con 35 punti, Ariza (21), Ayton (doppia doppia con 18 punti e 10 rimbalzi), sugli scudi anche Jackson (18) e Warren (17).

MEMPHIS GRIZZLIES-INDIANA PACERS 83-111
Indiana riparte con una vittoria, dimostrandosi di voler lottare anche quest’anno ad alti livelli: di fronte c’era Memphis, annientata su tutti i fronti. Pacers che iniziano alla grande (16-27), rimanendo sempre avanti nel punteggio. Bogdan Bogdanovic è l’arma in più dei Pacers con 19 punti, invece Oladipo ne fa 16, bene anche Sabonis ed Evans, entrambi hanno infatti chiuso con 14 punti. Grizzlies che come lo scorso anno mostrano dei limiti, nonostante Marc Gasol cerchi di fare il possibile, mettendo a referto 13 punti, uno in più di Temple.

BROOKLYN NETS-DETROIT PISTONS 100-103
Detroit invece ha la meglio su Brooklyn, nonostante quest’ultima sia partita meglio, per poi andare sotto nel terzo quarto (25-32), mentre nell’ultima ripresa tenta di recuperare ma non basta per la vittoria. I Nets rimangono sempre in partita grazie a Caris LeVert, che mette a referto 27 punti, invece Dinwiddie ne fa 23. Dall’altra parte ci sono due protagonisti: il primo è Blake Griffin, che chiude la propria gara con 26 punti, mentre Drummond fa una doppia doppia di 24 punti e 20 rimbalzi, sugli scudi anche Jackson con 19 punti.

UTAH JAZZ-SACRAMENTO KINGS 123-117
Sacramento inizia con un ko contro Utah. Kings che disputano un ottimo primo quarto (30-34) per poi perdersi nella ripresa successiva (38-21). Nel secondo tempo i Jazz riescono a controllare il vantaggio, nonostante il terzo quarto sia da rivedere. Note liete tra Sacramento Cauley-Stein con 23 punti, invece Fox ne mette a referto 21. Utah vittoriosi grazie alla prestazione di Donovan Mitchell, 24 punti, Ingles (22), Gobert (19) e Favors (18).

DENVER NUGGETS-LOS ANGELES CLIPPERS 107-98
Danilo Gallinari e i suoi Clippers devono arrendersi a Denver in questo inizio di Nba. Los Angeles costretta già a inseguire fin dal primo quarto (29-24), poi, dopo un’ottima terza frazione (15-18), non riescono a tenere il passo nell’ultimo quarto (33-26). Tobias Harris è il migliore tra i Clippers grazie alla sua doppia doppia di 19 punti e 10 rimbalzi, mentre Danilo Gallinari mette a referto 16 punti e 8 rimbalzi, bene anche Marjanovic con 18 punti. Nuggets vittoriosi grazie al solito Jokic, 21 punti, invece Gary Harris e Will Barton finiscono rispettivamente con 20 e 19 punti, invece doppia doppia per Millsap (11 punti e 16 rimbalzi).

TAGS:
Nba

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X