BASKET

Nba: Dallas prolunga la serie, Golden State ko

I Mavericks trovano il primo successo contro gli Warriors, ora avanti 3-1: finisce 119-109 con 30 punti di Doncic

  • A
  • A
  • A

Nella notte Nba, Dallas trova la prima vittoria nella serie della finale di Conference ad Ovest e batte 119-109 Golden State. Partita senza storia, con i Mavericks sul +29 a fine terzo periodo. Doncic trascina i suoi realizzando 30 punti e 14 rimbalzi, mentre agli Warriors, ora avanti 3-1, non bastano i 20 di Curry. Si torna ora a San Francisco, con la formazione di Kerr che potrà sfruttare in casa il secondo match point per volare alle Finals.

© Getty Images

Vedi anche Nba: Boston pareggia la serie, Miami ko 
  Basket Nba: Boston pareggia la serie, Miami ko   Difficilmente questa vittoria riaprirà la serie, ma Dallas dimostra di voler comunque lottare fino alla fine per rimandare il più possibile l'uscita di scena dai playoff Nba. In gara-4 della finale di Western Conference, i Mavericks dominano e battono 119-109 Golden State, ora avanti 3-1. Match senza storia all'American Airlines Center: la formazione di Kidd allunga nella parte centrale di partita, mettendo a segno 71 punti tra secondo e terzo periodo e concedendone solo 46 agli Warriors. Così, a 12 minuti dalla fine, il vantaggio è di 29 punti (99-70). Gli ospiti riescono solo a risalire fino al -8, poi sono costretti ad alzare bandiera bianca. Così, Dallas evita il 4-0 e lo fa grazie alla quasi tripla doppia di Luka Doncic, che mette a referto 30 punti, 14 rimbalzi e 9 assist con 10/26 dal campo.

Bene anche Finney-Smith, che ne realizza 23 con 9/13 al tiro, mentre i 18 di Bullock arrivano tutti dall'arco (6/10). Alla fine, i Mavericks chiudono con sei giocatori in doppia cifra contro i sette di Golden State: il migliore è Curry a quota 20, ma il recordman di triple fa registrare anche un -23 di plus/minus con 7/16 dal campo. Serata di pausa anche per Poole (14), Thompson (12) e Wiggins (13), così a prendersi la scena nell'ultimo quarto sono gli uomini dalla panchina, in particolare Kuminga (17) e Moody (10). Numeri che però non bastano: Dallas accorcia la serie, che resta comunque tutta a favore di Golden State. Si torna ora a San Francisco, con gli Warriors che avranno in casa il secondo match point per centrare per la sesta volta negli ultimi otto anni l'accesso alle Finals.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti