Nba: LeBron James non basta, Lakers battuti dagli Spurs

Vince San Antonio con Belinelli che segna solo 8 punti. Continua la serie positiva dei Bucks, i Cavs cacciano Lue

Nba: LeBron James non basta, Lakers battuti dagli Spurs

Nella notte Nba sconfitta per i Lakers di LeBron James (35 punti e 11 rimbalzi) costretti a cedere agli Spurs (110-106) di un Belinelli che segna soltanto 8 punti in 23' di partita. Sesta vittoria di fila per i Bucks, di un grande Antetokounmpo (21 punti), che stavolta piegano i Magic (113-91). Continua la serie nera dei Cavaliers (esonerato Lue) battuti dai Pacers (119-107) mentre Boston rifila il primo ko stagionale a Detroit (109-89).

Los Angeles Lakers-San Antonio Spurs 106-110 I problemi in casa Lakers continuano, quarta sconfitta su sei partite per i californiani, che ancora devo adattarsi a aspettative e obiettivi ben diversi rispetto a quelli della scorsa annata. LeBron James da 35 punti e 11 rimbalzi non basta ai Lakers, Spurs guidati da DeRozan (30 punti e 12 rimbalzi) che con Gay (16) e Forbes (16 punti e 10 rimbalzi) riescono nell’impresa di battere il Re. Negli Spurs da segnalare qualche problemino al tiro per Marco Belinelli che chiuderà con soli 8 punti (più un assist) nei suoi 23' di partita.

Orlando Magic-Milwaukee Bucks 91-113 Milwaukee continua a vincere, portando il suo record a ben sei vittorie e zero sconfitte, rimanendo così in testa alla classifica della Eastern conference. Antetokounmpo protagonista di uno splendido inizio campionato realizza 21 punti nella notte, il greco seguito da Middleton (18), Brogdon (16) e Di Vincenzo (15) batte così i Magic di un ottimo Vucevic (16).

Indiana Pacers-Cleveland Cavaliers 119-107 Continua la “losing streak” dei Cavs che ancora sono a secco di vittorie (0-6), nella notte sconfitti dagli Indiana Pacers con Oladipo (24 punti) e Bogdanovic (25) su tutti per battere i padroni di casa. Poche le note positive per i Cavs: Hood (17 punti), Nance Jr. (15 punti e 12 rimbalzi) e Hill (14) risultano come i migliori. Esonerato Lue.

Boston Celtics-Detroit Pistons 109-89 I Celtics con la vittoria di stanotte rifilano la prima sconfitta stagionale ai Pistons. Problemi in fase offensiva per Detroit che ha avuto difficoltà nel trovare il fondo della retina (Griffin 7 punti con 2/13 al tiro), Drummond (18) risulta come il top scorer di squadra. I Celtics guidati da Brown (19), Morris (18) e Theis (17) portano a casa la loro quarta vittoria stagionale in sei gare.

Utah Jazz-New Orleans Pelicans 132-111 I Pelicans privi di Davis vengono sconfitti perdendo così la loro imbattibilità, a vincere sono gli Utah Jazz di Gobert (25 punti e 14 rimbalzi), Rubio (28 punti e 12 assist) e Mitchell (22) che insieme ai compagni di squadra hanno rifilato ben 21 punti di scarto ai padroni di casa. Per i Pelicans Mirotic (25) e Holiday (18) non hanno potuto salvare l'immacolato record.

Chicago Bulls-Atlanta Hawks 97-85 Zach LaVine sembrerebbe aver iniziato la nuova stagione con una marcia in più, a dimostrare ciò le grandi prestazioni realizzative del ex Ucla, questa volta i punti sono 27 (con 11 rimbalzi) e a farne le spese sono stati gli Atlanta Hawks. Nella stessa notte, sfida tra rookies, nei Bulls c'è Carter Jr (10 punti e 10 rimbalzi) e per Atlanta il noto Trae Young (13), il quale ha avuto un po' di problemi di tiro nella notte (3/12 al tiro).

Charlotte Hornets-Philadelphia 76ers 103-105 Partita molto equilibrata, i padroni di casa dei Sixers guidati da Embiid (27 punti e 14 rimbalzi), Simmons (14 punti e 12 rimbalzi) e Covington (18 punti e 10 rimbalzi) sono riusciti a malapena a fermare gli Hornets di un Kemba Walker da ben 37 punti. Il giocatore dei Charlotte sembrerebbe al massimo della condizione in questo inizio di stagione, bisognerà vedere però sia l’andamento di squadra sia se la sua condizione riuscirà a rimanere tale fino alla fine della stagione.

Portland Trail Blazers-Miami Heat 111-120 Sconfitta a sorpresa quella dei Blazers, nella notte Lillard ha tentato di tutto per evitare il risultato negativo, inventandosi ben 42 punti (15/28 al tiro) che però son serviti a ben poco. Lo sloveno degli Heat, Goran Dragic top scorer di Miami ne realizza 28 guidando così i suoi compagni alla vittoria, da sottolineare però anche i 19 punti di Dwayne Wade.

Phoenix Suns-Memphis Grizzlies 96-117 I giovani Suns privi della loro stella, Devin Booker, risultano sconfitti nella città di Memphis. I Grizzlies vincono così di ben 21 punti di scarto, a permettere ciò i 19 di Gasol e i 18 di Conley e Brooks (ex Olimpia Milano). Le speranze dei Suns sono tutte rivolte al futuro, nell’auspicio che giocatori come Ayton possano diventare future stelle, nella notte la prima scelta al draft mette a segno 24 punti, top scorer di gara.

CLEVELAND, ESONERATO LUE

Dopo una striscia iniziale con sei vittorie su sei i Cleveland Cavaliers hanno deciso di licenziare Tyronn Lue, il coach che aveva guidato la franchigia quando LeBron aveva regalato l'anello nel 2016. Come riporta ESPN verrà adottata una soluzione interna con Larry Drew coach ad interim.

TAGS:
Basket
Nba
Lebron james
Belinelli
Bucks

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X