Basket, Dmitry Gerasimenko: "Non posso mantenere Cantù, cedo le mie azioni a costo zero"

Svolta drammatica per la sorti della Pallacanestro Cantù, sequestrata un'azienda del patron in Russia

  • A
  • A
  • A

"Cari amici di Pallacanestro Cantú - dirigenti societari, staff tecnico, giocatori, sostenitori, appassionati tutti - mi corre l'obbligo di informarvi che la mia azienda Red October Volgograd è stata sottoposta a sequestro, che definirei esproprio da parte di alcuni esponenti governativi della regione di Volgograd e della sua Agenzia delle Entrate, attraverso la formula del fallimento con relativo curatore, senza che vi siano pendenze o debiti nei loro confronti. Ciò determina l'impossibilità contingente da parte mia a mantenere la società Pallacanestro Cantú. Confido nel fatto che si risolvano in fretta i problemi. Mi rimbocco le maniche per trovare una soluzione adeguata alle aspettative della squadra e mie personali e mi appello alla volontà di tutti coloro che amano Pallacanestro Cantú al fine di dare continuità all'attività della squadra, mettendo sul mercato la mia partecipazione azionaria a costo zero". E' quanto si legge in un comunicato ufficiale della società a firma di Dmitry Gerasimenko, dal 2015 proprietario della Pallacanestro Cantù, cui detiene quasi il 100%.

La Pallacanestro Cantù comunica in una nota che, "a seguito di una riunione tenutasi nella mattinata odierna nella sede di Cermenate tra i vertici societari e tutto lo staff, si è deciso di comune accordo di mantenere - non solo in egual misura, ma con maggior solerzia - l'impegno necessario a garantire la prosecuzione della gloriosa storia del club". Al termine del meeting si è espresso Roman Popov, Amministratore Unico di Pallacanestro Cantù: "Da parte di ognuno di noi c'è la volontà e la determinazione di assicurare il regolare svolgimento delle mansioni quotidiane, al fine di aiutare il club in ogni modo possibile con grande passione e tenacia. Siamo uniti, questo è già un buon punto di partenza. Per finire, rivolgo a tutti i nostri tifosi l'invito a stringersi attorno alla squadra, iniziando dalla partita di lunedì sera contro Pesaro. Mai come ora abbiamo bisogno del vostro supporto". La società Pallacanestro Cantù, dunque, "invita tutti i tifosi biancoblù, appassionati e sponsor a partecipare attivamente alle partite del club per il bene stesso della società".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments