BASKET

Basket, Serie A: Virtus a valanga su Brindisi, risponde l’Olimpia che vince a Treviso

Larga vittoria di Bologna sui pugliesi, Milano rimane in scia battendo in trasferta i trevigiani. Cade l’Unahotels contro i campani 

  • A
  • A
  • A
© twitter

Prosegue il cammino della Virtus Bologna nella Serie A di basket: la formazione di Scariolo vince con un netto 98-68 su Brindisi e resta da sola in testa alla classifica con otto vittorie. Ritrova il sorriso l'Olimpia Milano che supera in trasferta 93-80 Treviso. Ritorna alla vittoria, invece, la Bertram Yachts Derthona: 74-73 sulla Gevi Napoli Basket. Successi importanti per Pesaro, Varese e Scafati rispettivamente contro Sassari, Verona e Reggio Emilia.

BERTRAM YACHTS DERTHONA –  GEVI NAPOLI BASKET 74-73
Torna alla vittoria con un po’ di fatica Tortona. Al PalaEnergica vince 74-73 sulla Gevi Napoli. Dopo un avvio equilibrato, sono i napoletani ad effettuare la prima fuga nel secondo quarto con un parziale di 5-0 grazie alle giocate di Howard e Devin Devis. Al rientro dall’intervallo lungo sono gli ultimi due i parziali che certificano il successo dei padroni di casa: il 23-18 del terzo quarto e il 21-20 dell’ultimo, con Napoli che spreca la palla della vittoria negli ultimi secondi. Tra le file di Tortona i migliori sono Macura con 16 punti e Harper con 12. A Napoli non bastano Williams (18) e Howard (17) ad evitare il ko alla formazione di Buscaglia.

NUTRIBULLET TREVISO BASKET – EA7 EMPORIO ARMANI BASKET 80-93
Dopo la sesta sconfitta in Eurolega e senza l'infortunato Pangos, l'Olimpia Milano ritrova il sorriso in campionato e batte Treviso con il punteggio finale di 93-80. La formazione guidata da Marcelo Nicola, invece, scivola sempre più in basso. Parte forte l'EA7 con un Mitrou-Long scatenato in attacco e dall'altro lato Sorokas prova a tenere a galla Treviso. All'intervallo lungo la formazione di Messina è avanti di 9 punti (45-26), un vantaggio che riesce a gestire e ad incrementare nel finale nonostante il tentativo della formazione di casa di provare a rientrare. I protagonisti per Milano sono Mitrou-Long e Davies, che realizzano 19 punti a testa. Inutile, invece, l'ottima prestazione di Banks che non salva la formazione di Treviso. L'Olimpia rimane in scia della Virtus e sale a 14 punti.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – HAPPY CASA BRINDISI 98-68
Non si ferma più la Virtus Bologna che stende l'Happy Casa Brindisi, e rimane al comando dopo otto giornate. Alla Segafredo Arena, le Vu Nere superano 98-68 la formazione di coach Vitucci in una gara che non è mai stata messa in discussione. Il 50-38 in favore dei padroni di casa all'intervallo lungo dimostra l'andamento della gara: trascinati da un ottimo Marco Belinelli, che chiuderà con 16 punti, lasciano pochi spazi agli avversari pugliesi. La squadra di coach Scariolo domina anche nella ripresa quando verso la fine del terzo quarto Bako realizza i liberi che regalano il +30 alla Virtus. Nell'ultimo gli ospiti provano a rendere il risultato meno pesante, ma a meno di sei minuti dal termine le Vu Nere hanno messo a segno già 91 punti. Una vittoria di squadra per Bologna, visto i sei giocatori in doppia cifra, che dimentica le sconfitte in settimana di Eurolega e mette il piede sull'acceleratore in campionato.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 81-75
Pesaro centra il secondo successo di fila battendo 81-75 in casa Sassari, che invece perde la quinta gara dall'inizio del campionato. Un avvio molto equilibrato tra le squadre, con la squadra di Repesa che rimane in vantaggio fino alla metà del secondo quarto. Cheatham da 3 è strepitoso e riporta in avanti i padroni di casa (36-31). All'intervallo lungo il punteggio dice 42-38 a favore di Pesaro. Al rientro in campo provano a scappar via i marchigiani, ma i sardi risalgono e riportano in parità la gara. L'ultimo quarto è quello decisivo: fondamentale il 22-17 in favore di Pesaro, trascinati da un super Abdur-Rahkman, autore di 26 punti. Il migliore per il Banco di Sardegna, invece, è Bendzius (16) che non riesce a trovare la vittoria in trasferta. 

GIVOVA SCAFATI – UNAHOTELS REGGIO EMILIA 61-59
Nello scontro diretto della parte bassa della classifica ha la meglio Scafati che vince per 61-59 su Reggio Emilia. L'Unahotels senza Hopkins e Robertson cade sotto i canestri degli uomini di coach Caja, l'ex della partita, in un match che è stato combattuto fino alla fine in cui entrambe le squadre faticano a segnare. Gara che a meno di un minuto dal termine era ancora in parità sul 59-59 grazie alla tripla di Reuvers. Poi Stone fa metto a segno i due tiri dalla lunetta, che saranno decisivi e Olisevicius fallisce il canestro della vittoria per l’Unahotels. Reggio Emilia rimane ferma a quattro punti e viene raggiunta proprio da Scafati che lascia l'ultima posizione in classifica.

TEZENIS VERONA – OPENJOBMETIS VARESE 91-98
Sfida equilibrata e ad alta intensità al Pala Olimpia di Verona, con Varese che si assicura la vittoria tenendo il vantaggio nell’ultimo quarto: finisce 98-91 per i lombardi che salgono al quarto posto in classifica. Una gara che è caratterizzata da continui allunghi e recuperi tra le due squadre e al riposo chiude in avanti Varese per 59-49. La Tezenis parte bene all'intervallo lungo e si riporta a -7. L’Openjobmetis continua però a segnare, confermando la seconda posizione per media punti a partita. L’ultimo periodo è al cardiopalma, ma gli ospiti ipotecano il risultato firmando il definitivo +7 a pochi minuti dalla fine. Varese chiude con ben sette giocatori in doppia cifra, Woldetensae é il migliore della serata per i lombardi(19). Per Verona, invece, il tabellino dice 26 punti per Anderson e 20 per Cappelletti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti