Basket, Serie A: Milano risponde a Venezia, Pesaro si arrende

L'Olimpia passa in trasferta e resta prima e imbattuta con la Reyer

La quarta giornata della Serie A di basket conferma lo strapotere dell'Olimpia Milano che supera in trasferta Pesaro 97-82 e resta prima con Venezia. Match dominato dall’Armani, che dopo essere stata avanti anche di +20, nel finale soffre il ritorno degli avversari. Ok Cantù (101-95 con Reggio Emilia) Varese (78-66 su Trieste) e Sassari (96-82 con Torino). Cremona sbanca Bologna 84-66. Brindisi batte Pistoia 90-74.

Pesaro-Armani Exchange Milano 82-97
L’Olimpia Milano risponde prontamente a Venezia (vittoriosa ieri con Trento), e nel match della quarta giornata di serie A batte senza troppe difficoltà Pesaro. Inizio di gara scoppiettante, con le due squadre che dopo poco sono già sul 4-4. Con la tripla di Jerrells Milano prova la fuga, ma al 5° Blackmon (migliore realizzatore insieme ad Artis con 21 punti) trova il pari (11-11). Tenta di nuovo la fuga l’Olimpia, ma Artis da tre firma il 18-18. In chiusura di quarto arriva l’allungo definitivo dell’Armani grazie ai canestri in fila di Burns e alla tripla di James (20-31). Nel secondo parziale Milano va definitivamente in fuga: Cinciarini e Kuzminskas la portano sul +17 (23-40). Piccolo break di Pesaro, che con i canestri di Mockevicius si riporta sul -11 (31-42). Ma Burns e Della Valle rimettono subito in chiaro le cose: si va all’intervallo lungo sul 34-50. Al ritorno in campo Pesaro, che non ha più nulla da perdere, getta il cuore oltre l’ostacolo, e si avvicina agli ospiti; ma Milano da tre oggi è instoppabile (chiuderà 10/26), e Berbans confeziona il +21 che vale il massimo vantaggio (42-63). Artis prova a tenere a galla i suoi, ma il quarto si conclude 57-72. L’ultima frazione di gioco è più equilibrata. Blackmon è scatenato e a suon di triple riesce anche a riportare Pesaro sotto di 8 (70-78). Milano però esce dal letargo e, principalmente grazie a Micov da 3, si riporta avanti di 11 (74-85). Burns domina a rimbalzo, e insieme alla tripla di Micov chiude di fatto la partita: finisce 82-97.

Segafredo Virtus Bologna-Vagoli Cremona 66-84
Nell'anticipo di mezzogiorno della quarta giornata di serie A, la Vanoli Cremona supera 84-66 in trasferta al PalaDozza la Segafredo Virtus Bologna. Spiccano tra le fila di Cremona i sedici punti di Ricci e Aldridge. Nelle V nere non bastano i sedici punti di Aradori. In classifica Cremona riscatta la sconfitta interna contro Cantù e sale a quota 6 punti. Per la Virtus un brutto stop dopo tre successi in fila tra Europa e Campionato.

Cantù-Reggio Emilia 101-95 La Red October Cantù non fa sconti, e piega 101-95 la Grissin Bon Reggio Emilia. Partita equilibrata per tre quarti, decisa di fatto solo nell’ultimo. A Reggio Emilia non basta un immenso Ledo, autore di ben 41 punti (con 14 su 16 dai liberi). Decisivo nel successo di Cantù Mitchell, che mette a referto 36 punti. Con questa sconfitta Reggio resta nell’ultime posizioni a quota 2, mentre Cantù continua a inseguire i primi posti con 6 punti.

Openjobmetis Varese-Alma Trieste 78-66
La Openjobmetis Varese supera agevolmente l’Alma Triste e continua inseguire la testa della classifica. Al PalaOldrini la gara termina 78-66. Vince e convince Varese che di fatto conduce tutto il match, subendo gli avversari solo a inizio terzo quarto, ma riuscendo prima a limitare i danni e poi ha compiere l’allungo decisivo. Sugli scudi Avramovic (14 punti) e Cain (13 più 6 rimbalzi). Negli ospiti non bastano i 18 di Peric.

Dinamo Sassari Banco di Sardegna-Fiat Torino 96-82

Successo importante per la Dinamo Sassari batte tra le mura la Fiat Torino 96-82. Ospiti in partita solo fino al terzo quanto, quando i sardi spingono sull’acceleratore impongono il risultato arrivando anche sul + 24 (85-61). Grazie ai 22 di Cotton i piemontesi ricuciono lo strappo, ma non basta. Sassari ora a quota 6, scavalca in classifica proprio Torino, che resta a 4.

Oriora Pistoia-Happy Casa Brindisi 74-90
Fondamentale vittoria in trasferta per la Happy Casa Brindisi, che torna al successo contro Pistoia. La Oriora, invece, resta ultima in classifica, a zero punti, insieme a Trento. Mvp del match Brown, che chiude con 20 punti (9/10 da 2 per lui). Bene anche Clark (17). A Pistoia non basta mandare il doppia cifra ben cinque giocatori.

TAGS:
Basket
Serie a
4.a giornata

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X